30 novembre/3 dicembre: full immersion con i laboratori di “Quartieri di vita”

Con il via ai primi laboratori, si apre ufficialmente l’ottava edizione di Quartieri di Vita. Life infected with social Theatre!, il Festival di formazione e teatro sociale organizzato dalla Fondazione Campania dei Festival.

Ideato dal direttore artistico Ruggero Cappuccio, Quartieri di Vita è dal 2021 un progetto internazionale che riunisce artisti europei impegnati nelle arti performative orientate al terzo settore per realizzare, insieme alle associazioni culturali e compagnie teatrali attive in luoghi e contesti vulnerabili di tutte le province campane, residenze creative di grande rilevanza sociale.

Da oggi, i 10 artisti provenienti da 8 paesi europei (Repubblica Ceca, Romania, Portogallo, Lituania, Polonia, Germania, Fiandre e Austria) saranno impegnati nelle province di Napoli, Avellino, Benevento, Salerno e Caserta per co-dirigere insieme a 8 registi campani workshop di formazione teatrale rivolti a 80 destinatari suddivisi in 8 gruppi di lavoro.

Un’esperienza davvero unica che consentirà di mettere in gioco le proprie esperienze e partecipare a tutte le fasi del processo creativo a donne vittime di violenza o con dipendenze da alcool e droga, soggetti con disabilità, adolescenti che vivono in ambienti disagiati, minori di diverse nazionalità, ma anche giovani universitari che per motivi di studio si occupano di scienze dello spettacolo e sociali, ampliando l’impatto positivo e tangibile di “Quartieri di Vita” sulle comunità in termini di crescita, consapevolezza e azione solidale.

Il progetto dell’edizione 2023 è presentato in partenariato con: il Centro Ceco di Roma, l’Ambasciata del Portogallo a Roma e Camões, I.P.– Instituto da Cooperação e da Língua in Italia, l’Istituto Lituano di Cultura di Roma e il Lithuanian Theater Information Center, l’Istituto Polacco di Roma, il Goethe-Institut di Napoli, con il sostegno dell’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania in Italia, la Rappresentanza Generale della Comunità Fiamminga e la Regione delle Fiandre, l’Accademia di Romania a Roma e l’Istituto Culturale Romeno, il Forum Austriaco di Cultura a Roma, in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea.

I risultati dei workshop saranno presentati al pubblico in 8 prove aperte, programmate tra il 30 novembre e il 3 dicembre 2023, nei luoghi della regione Campania che ospitano gli artisti durante la fase delle residenze creative.

L’edizione 2023 è realizzata con il sostegno della Regione Campania e del Ministero della Cultura (di cui è progetto speciale nel 2022 e 2023), in partenariato con i Cluster Eunic – European Union National Institutes for Culture di Roma e Napoli ed è dedicata a Italo Calvino, per celebrare il centenario dalla sua nascita.

Nella giornata del 3 dicembre, sarà inoltre organizzato un incontro pubblico sul tema dell’opera di Calvino, tra gli italiani più tradotti e conosciuti all’estero per opere che esplorano in maniera fantasiosa la natura umana allo scopo di coglierne l’essenza vitale, le dinamiche di interazione tra individui e le reciproche connessioni tra arte, narrazione e comunità. Con questo obiettivo, anche l’incontro ospiterà le voci di tutti gli artisti coinvolti in questa edizione, i quali potranno raccontare le proprie testimonianze di lavoro e partecipare a una riflessione condivisa sull’eredità internazionale di uno dei più grandi letterati del Novecento.

Gli artisti europei che prendono parte all’edizione 2023 sono: Jana Svobodová e Martin Krupa (Repubblica Ceca), Susana C. Gaspar (Portogallo), Christian Costa (Polonia), Anis Hamdoun (Germania), Sarah Milena Rendel (Austria), Oscar Briou (Belgio), Šarūnė Pečiukonytė e Karolina Žernytė (Lituania) e Ioana Toloargă (Romania). Gli 8 artisti italiani che con loro co-dirigeranno i workshop di Quartieri di Vita sono Marina Rippa, Gina Ferri, Enzo Mirone, Patrizio Ranieri Ciu, Antonio Nardelli, Rossella Massari, Roberta Prisco e Arianna Ricciardi.

Le associazioni campane e i partner locali coinvolti sono F.Pl. Femminile Plurale e le Università Federico II e L’Orientale per la provincia di Napoli, la Cooperativa Sociale Immaginaria per Benevento, Teenspark e l’Associazione Ali della Mente per Caserta, Traversarte Aps/Centro di solidarietà La Tenda per Salerno e Vernice Fresca per Avellino.

Articoli correlati

Gragnano: entusiasmo per l’apertura di “O me o il mare restaurant”

Era un progetto che accarezzavano da tempo: aprire un ristorante gourmet a Gragnano. Così, quando si sono imbattuti in un palazzo del’700, ex sede di un pastificio…

A Paestum il primo campionato della pasta fatta a mano

Venerdì 24 e sabato 25 maggio 2024, nell’ambito della terza edizione del DMED – Salone della Dieta Mediterranea, si terrà a Paestum (Sa) il primo Campionato della…

“La principessa di Lampedusa” stasera sbarcherà a Salerno

A distanza di un mese dalla presentazione a Napoli, il romanzo di Ruggero Cappuccio, pubblicato da poche settimane e già stabilmente nella classifica dei libri più venduti,…

Euforia ai Giardini del Fuenti sabato prossimo

Un’atmosfera immersiva tra luci, colori, suoni e sapori. Tutto questo è Euforia, il nuovo evento che si terrà presso i Giardini del Fuenti e che accenderà la…

Il Regno Animale: a Ritratti di lettura la prima nazionale del romanzo di Alfonso Tramontano Guerritore

Edito dalle Edizioni dell’Ippogrifo, l’inaugurazione del ciclo di presentazioni si terrà a Pagani, suo paese natale, lunedì 29 aprile, alle 20, presso la Confraternita di Maria Ss.ma…

Lunedì prossimo a Napoli Iacolare e Palomba riflettono su dialetto e musica

Dalle villanelle alla scena contemporanea. Attraversa i secoli, e si confronta con le diverse emozioni che ogni epoca produce, “Dialetto e musica”, settimo appuntamento degli “Incontri sul…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *