“Cinquanta – Spirito Italiano” il concept che gira il mondo

Alfonso Califano e Natale Palmieri (ph Gaetano Del Mauro)

Il cocktail bar all’italiana protagonista a Venezia, Atene e Parigi.
Anche per il 2023 il “Cinquanta – Spirto Italiano” si conferma come progetto capace di influenzare e soprattutto esportare in tutto il mondo il classico format del cocktail bar all’italiana.
Un progetto nato in una città di provincia come Pagani, terra di confine tra le province di Salerno e Napoli, che quest’anno ha visto la sua presenza in contesti internazionali come Londra, Hong Kong, Singapore, New York e le Maldive. Un tour che consente al “Cinquanta – Spirito Italiano” di essere un ambassador dell’italianità e di portare la filosofia del cocktail bar all’italiana in giro per il mondo, appunto.
Ma il giro del mondo in 80 cocktails, parafrasando Jules Verne, continua.

Tredicissimo (Ph Serena Pepe)

Si inizia il 25 e 26 ottobre con la guest alla terza edizione della Venice Cocktail Week, il format dedicato al mondo della mixology e realizzato da Paola Mencarelli. Mercoledì 25 ottobre Alfonso Califano ed il bar manager Matteo Pocai saranno in guest a “I Rusteghi”, nel cuore di Venezia, supportati da Altamura Distilleries. Giovedì 26 ottobre, invece, il supervisor bar Emanuele Primavera sarà in guest al “Time Social Bar” di Venezia, in collaborazione con Bitter Fusetti.

Garibaldi (ph Serena Pepe)

Il 6 novembre “Cinquanta – Spirito Italiano” vola in Grecia in occasione del Athens Bar Show. Nella capitale ellenica Alfonso Califano e Natale Palmieri, le due colonne portanti del progetto “Cinquanta”, saranno in guest da “Odori Vermuteria” di Atene, in collaborazione con i brand Mancino Vermouth e Rinomato Aperitivo.

Negroni Zero (ph Serena Pepe)

L’11 e il 12 novembre, invece, il cocktail bar all’italiana di Pagani farà tappa in Francia. Sabato 11 novembre ci sarà una prima tappa al “Symbiose” di Bordeaux mentre domenica 12 novembre Natale Palmieri ed Emanuele Primavera, in collaborazione con Bitter Fusetti, saranno al “Bisou” di Parigi. La guest francese si inserisce nella cerimonia conclusiva dei “Top 500 Bars” a Parigi, la classifica dei migliori 500 bar al mondo all’interno della quale il “Cinquanta” si è posizionato al 198esimo posto, confermandosi ancora una volta tra i 200 migliori bar al mondo.

Partenopea (ph Serena Pepe)

Top 500 Bars, progetto creato da Anthony Poncier, aggrega dati da centinaia di fonti su internet, in oltre 20 lingue diverse, in ambito cocktail bar. Non solo opinioni di esperti, come giornalisti e addetti ai lavori, ma anche piattaforme online e motori di ricerca che aggregano giudizi completando quindi a 360° questo importante database.
Ma per il futuro sono in arrivo tante altre novità: dai nuovi drink ad un nuovo food menù, dai live di spessore alle guest internazionali nel settore cocktail bar.
Il “Lasciati andare” del Cinquanta, quindi, è un imperativo da esportare in tutto il mondo.

Articoli correlati

Ritratti di lettura: martedì all’Addolorata arriva Massimo Andrei

Quarto appuntamento per la rassegna culturale a cura di Ritratti di territorio. Martedì 21 maggio, alle 20, presso la Chiesa di Maria Ss.ma Addolorata arriverà il poliedrico…

Napoli: da oggi al via “Campania Young Festival”

Una rassegna teatrale e cinematografica interamente allestita e interpretata dagli studenti di 52 istituti secondari di secondo grado della Campania. Questo è l’originale format di “Campania Young…

Il fuoco che ti porti dentro di Antonio Franchini inaugura “Libri e Cappuccino”

di Maria Pepe “Mia madre puzza”. Inizia così Il fuoco che ti porti dentro, ultimo romanzo di Antonio Franchini, edito da Marsilio. Ironia, sagacia, letteratura, tracciano la…

“Una dolce storia dal 1830”: sabato ad Amalfi la presentazione del libro dedicato alla Pasticceria Pansa

Edito da Italian Gourmet, casa editrice specializzata in pubblicazioni di Alta Cucina e Pasticceria, sarà presentato alle ore 18.30 all’interno degli Antichi Arsenali della Repubblica ad Amalfi….

Dialetto e toponomastica: se ne discute domani a Napoli

Fu Ferdinando IV di Borbone nel 1792 a dare un primo assetto ufficiale e sistematico alla toponomastica napoletana. Questa è soltanto una delle mille scoperte che si…

Euforia ai Giardini del Fuenti: racconto di una notte di pura magia

di Francesca Pappacena Nel cuore mozzafiato della Costiera Amalfitana, tra il dipanarsi di un tramonto incantevole, note avvolgenti e profumi irresistibili, si è svolto Euforia: un evento…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *