Scenari pagani 24: venerdì prossimo “I pesci” in “Caini”

Dopo l’esilarante successo di “Io”, spettacolo di Antonio Rezza e Flavia Mastrella con Antonio Rezza, Nicolantonio Napoli, direttore artistico di “Casa Babylon Teatro”, si prepara al penultimo appuntamento di “Scenari pagani 24 – Eretici”. Venerdì 18 marzo, alle 20.45, nell’Auditorium del Centro Sociale di Pagani, toccherà alla compagnia “I Pesci”. In scena “Caini”, progetto vincitore della prima edizione del “Premio Leo De Bernardinis” per artisti e compagnie campane under 35, una produzione Teatro di Napoli – Teatro Nazionale in coproduzione con “I Pesci” e in collaborazione con l’Asilo “Ex Asilo Filangieri” di Napoli. La regia e la drammaturgia sono di Mario De Masi. Gli attori sono: Alice Conti, Alessandro Gioia, Giulia Pia, Fiorenzo Madonna, Antonio Stoccuto (elementi di scena Marino Amodio; costumi Anna Verde; disegno luci Desideria Angeloni; disegno sonoro Alessandro Francese; assistente alla regia Serena Lauro; foto Marco Ghidelli). Come al solito, prima dell’ingresso in platea, il pubblico sarà intrattenuto dall’AperiSpettacolo a cura di Ritratti di territorio, il progetto culturale della giornalista Nunzia Gargano.

Lo spettacolo

Caini” è il terzo capitolo di una trilogia dedicata alla famiglia, un nucleo chiuso ed esclusivo, fondato non solo sull’irrevocabilità del legame di sangue, ma anche intorno a un patto. Tutto ciò che è estraneo viene considerato ostile, portatore di una diversità che se non si omologa non viene riconosciuta e, che di conseguenza, va eliminata. L’ingresso di una figura esterna ha una portata rivoluzionaria per le abitudini del gruppo familiare. Il discorso dell’artista sulla verità e il suo modo di essere – candido, puro, trasparente – aprono una breccia nell’identità monolitica dei Caini e fanno emergere dubbi, fragilità che rischiano di mettere in discussione la stessa presunta indissolubilità del loro patto di sangue. A questo punto lo scontro tra prospettive e modi di stare al mondo diviene inevitabile e riconferma le rispettive identità, rimarcandole e irrigidendole. Messi di fronte allo specchio e viste smascherate, per puro caso, le dinamiche dell›assassinio del padre, da loro stessi compiuto anni prima, essi rivivono il lato macabro dell’atto fondativo della loro comunità. La mimesi del loro segreto è la goccia che fa traboccare il vaso, che accende la miccia della violenza sacrificale, atto espiatorio che ristabilisce l’ordine del patto familiare. L’arte assolve qui al suo compito: smuove le coscienze, illumina le convenzioni che crediamo verità assolute. Problematizza il nostro posto nel mondo, ci sposta, ci commuove. Tale ricerca contrappone la solitudine assoluta dell’artista all’omertà dei gruppi familiari e sociali che funzionano e si stringono intorno alla menzogna del linguaggio. Per dirla con Nietzsche questi ultimi funzionano nella misura in cui ‘mentono bene’, i suoi membri sono in grado di gestire le loro interazioni attraverso un codice, una convenzione, una serie ordinata di menzogne.

Per info: www.casababylon.it

Durata: 1 ora e 10 minuti

Articoli correlati

Gragnano: entusiasmo per l’apertura di “O me o il mare restaurant”

Era un progetto che accarezzavano da tempo: aprire un ristorante gourmet a Gragnano. Così, quando si sono imbattuti in un palazzo del’700, ex sede di un pastificio…

A Paestum il primo campionato della pasta fatta a mano

Venerdì 24 e sabato 25 maggio 2024, nell’ambito della terza edizione del DMED – Salone della Dieta Mediterranea, si terrà a Paestum (Sa) il primo Campionato della…

“La principessa di Lampedusa” stasera sbarcherà a Salerno

A distanza di un mese dalla presentazione a Napoli, il romanzo di Ruggero Cappuccio, pubblicato da poche settimane e già stabilmente nella classifica dei libri più venduti,…

Euforia ai Giardini del Fuenti sabato prossimo

Un’atmosfera immersiva tra luci, colori, suoni e sapori. Tutto questo è Euforia, il nuovo evento che si terrà presso i Giardini del Fuenti e che accenderà la…

Il Regno Animale: a Ritratti di lettura la prima nazionale del romanzo di Alfonso Tramontano Guerritore

Edito dalle Edizioni dell’Ippogrifo, l’inaugurazione del ciclo di presentazioni si terrà a Pagani, suo paese natale, lunedì 29 aprile, alle 20, presso la Confraternita di Maria Ss.ma…

Lunedì prossimo a Napoli Iacolare e Palomba riflettono su dialetto e musica

Dalle villanelle alla scena contemporanea. Attraversa i secoli, e si confronta con le diverse emozioni che ogni epoca produce, “Dialetto e musica”, settimo appuntamento degli “Incontri sul…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *