“Lo strano caso di Teatro Open Air”, il teatro all’aperto per bambini, ragazzi e genitori a Pagani

Nicolantonio Napoli è sul territorio da oltre 25 anni. Ci crede, soffre, ma è sempre lì, pronto a offrirsi e metterci la faccia. Così capita che il direttore artistico di Casa Babylon Teatro, sollecitato a pensare a un progetto per i ragazzi nel mese di giugno immagina “Teatro Open Air,” tra teatro, arte, scienza, un progetto sposato dall’amministrazione comunale di Pagani, in particolar modo del vicesindaco Valentina Oliva.

La rassegna teatrale è rivolta a bambini, ragazzi e genitori. 4 appuntamenti ospitati nel suggestivo chiostro del Carminello ad Arco in Pagani. Si parte domenica 4 luglio, alle 20,00, con la rivisitazione di “Pierino e il lupo” da parte dell’Ensemble Novapolis Quintet.

Ci si rivolge sempre ai giovani, i più sacrificati dalla pandemia e dal lockdown. Nel giro di qualche ora, hanno visto stravolta la propria vita e sono stati cancellati i rapporti umani dal vivo.

“Speriamo che questa attenzione per i più giovani che più di tutti hanno subito in questo tempo sospeso la privazione del sensoriale e degli affetti -riflette Napoli – non sia solo retoricamente dichiarata e poi nei fatti clamorosamente disattesa”.

D’altronde si parla sempre di future generazioni, ma mai nessuno realizza un progetto serio.

Il teatro è vita e gli estimatori sono tanti, ma a pochi giorni dal debutto, sembra che nulla debba accadere. Dalle pagine social istituzionali, non si intravedono inviti alla partecipazione, anche se la kermesse è nata con gli auspici del vicesindaco. Per “Teatro Open Air” è tutto pronto, incluso il materiale pubblicitario. Come scrive Valentina Oliva nella presentazione, il progetto costituisce “un’offerta artistica rilevante, su cui la città di Pagani riversa grande l’aspettativa anche per il futuro”. 

Teatro Open Air è un’iniziativa ambiziosa che si rivolge giustamente a quelli che in estate restano in città, con alte temperature e quando c’è voglia di mare. Nonostante ciò, non c’è stata molta diffusione della notizia se non da parte dall’ufficio stampa di Casa Babylon.

I prossimi appuntamenti sì svolgeranno venerdì 9 luglio, domenica 18 e 25 luglio.

Conto alla rovescia già partito per il primo spettacolo, domenica 4 luglio, alle 20,00.

Ora si attende la risposta del pubblico.

Articoli correlati

Napoli e gli Ascarelli: se ne parla martedì prossimo a Napoli

Chi erano e cosa hanno rappresentato per la storia di Napoli gli Ascarelli? Quali meriti sono da attribuirsi a questa famiglia di imprenditori e mecenati di religione…

La principessa di Lampedusa: il nuovo libro di Cappuccio arriva a Caserta il 24 maggio

Dopo gli eventi di questo mese a Firenze e a Milano, torna in Campania “La Principessa di Lampedusa”. Venerdì prossimo, alle 19.30, il romanzo di Ruggero Cappuccio,…

Libri e Cappuccino: protagonista l’ultimo libro di Gabo

di Maria Pepe Piccolo e colorato nella sua copertina d’ acquerello “Ci vediamo in Agosto”, edito da Mondadori, ultimo saluto di Gabriel Garcia Marquez emoziona ancor prima…

Ritratti di lettura: martedì all’Addolorata arriva Massimo Andrei

Quarto appuntamento per la rassegna culturale a cura di Ritratti di territorio. Martedì 21 maggio, alle 20, presso la Chiesa di Maria Ss.ma Addolorata arriverà il poliedrico…

Napoli: da oggi al via “Campania Young Festival”

Una rassegna teatrale e cinematografica interamente allestita e interpretata dagli studenti di 52 istituti secondari di secondo grado della Campania. Questo è l’originale format di “Campania Young…

Il fuoco che ti porti dentro di Antonio Franchini inaugura “Libri e Cappuccino”

di Maria Pepe “Mia madre puzza”. Inizia così Il fuoco che ti porti dentro, ultimo romanzo di Antonio Franchini, edito da Marsilio. Ironia, sagacia, letteratura, tracciano la…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *