Salvatore e Luigi Calabrese della Macelleria del Centro Storico sono i “Virgilio” dei salumi di qualità

Luigi Calabrese

Se fosse stato un anno normale, questa sarebbe stata la giornata ufficiale della scampagnata. Invece, per il secondo anno consecutivo, siamo costretti a trovare una soluzione alternativa. “Sì al calorie, ma nelle quattro mura”.

Macelleria del Centro, soppressata tradizionale

Questo potrebbe essere lo slogan della Pasquetta 2021, almeno per coloro che si affidano al senso civico e al rispetto delle regole. Allora, vai con il rispetto ossequioso del menù del lunedì dell’Angelo che, nelle nostre zone, riserva un ruolo da protagonista ai salumi, accompagnati dalle fave fresche. Soppressata, salsiccia essiccata, pancetta, e chi più ne ha più ne metta.

Certo, l’offerta è varia e adeguata allo stile alimentare di ognuno. Quindi, non meravigliatevi se talvolta vi imbattete nel prosciutto crudo fosforescente o nel salame che, apparentemente di fattura artigianale, emana miasmi di alcool a distanza di chilometri.

Possiamo solo rassicurarvi scrivendo che non troverete mai insaccati di questo genere alla “Macelleria del Centro Storico” in San Marzano Sul Sarno. Salvatore Calabrese, da decenni, porta avanti la sua filosofia. Ormai è riconosciuto in tutto lo Stivale come sinonimo di artigianalità, cura dei particolari, selezione accurata degli ingredienti.

Negli ultimi anni, nella bottega di via Piave, si è aggiunta una ventata di novità e di entusiasmo. Il figlio Luigi si è tuffato anima, corpo e motivazione nell’attività paterna. E non c’è niente di più emozionante che ascoltarlo, mentre racconta la libertà d’azione che Salvatore gli permette senza vincoli. Già questo è il segnale di una visione lunga. Venerdì scorso, abbiamo varcato la soglia di questo luogo del gusto. Come tradizione, dal banco spiccavano i manufatti by Calabrese, anche se erano rimasti pochi pezzi perché molti si erano anticipati per la preparazione del bottino per le feste.

D’altronde oltre ai salumi tradizionali, Luigi e Salvatore propongono alcune variazioni, per offrire un’alternativa di gusto. Oltre al salame tradizionale, protagonista delle festività pasquali, si può scegliere: la classica salsiccia piccante; la salsiccia stagionata di maiale razza mangalica con sale integrale di Trapani e miele millefiori; la salsiccia con arancia di Sorrento o nella versione con Provolone del Monaco; le cervellatine stagionate. Se fossi in voi però assaggerei la salsiccia di scottona con guanciale o l’alternativa con il parmigiano reggiano. Talvolta, bisogna proporre al nostro palato nuovi viaggi gustativi. Sono avventure che si possono intraprendere però solo se ci si affida a guide di fiducia, come Luigi e Salvatore.

Macelleria del Centro Storico, via Piave, 12 – San Marzano Sul Sarno

Tel. 081956868

Articoli correlati

II Concorso Letterario Felicetta Confessore: martedì prossimo la serata di premiazione

L’appuntamento è alle 19 presso la Chiesa di Maria Ss.ma Addolorata in Pagani. Un momento da non perdere per chi è appassionato di letteratura e per chi…

Napoli e gli Ascarelli: se ne parla martedì prossimo a Napoli

Chi erano e cosa hanno rappresentato per la storia di Napoli gli Ascarelli? Quali meriti sono da attribuirsi a questa famiglia di imprenditori e mecenati di religione…

La principessa di Lampedusa: il nuovo libro di Cappuccio arriva a Caserta il 24 maggio

Dopo gli eventi di questo mese a Firenze e a Milano, torna in Campania “La Principessa di Lampedusa”. Venerdì prossimo, alle 19.30, il romanzo di Ruggero Cappuccio,…

Libri e Cappuccino: protagonista l’ultimo libro di Gabo

di Maria Pepe Piccolo e colorato nella sua copertina d’ acquerello “Ci vediamo in Agosto”, edito da Mondadori, ultimo saluto di Gabriel Garcia Marquez emoziona ancor prima…

Ritratti di lettura: martedì all’Addolorata arriva Massimo Andrei

Quarto appuntamento per la rassegna culturale a cura di Ritratti di territorio. Martedì 21 maggio, alle 20, presso la Chiesa di Maria Ss.ma Addolorata arriverà il poliedrico…

Napoli: da oggi al via “Campania Young Festival”

Una rassegna teatrale e cinematografica interamente allestita e interpretata dagli studenti di 52 istituti secondari di secondo grado della Campania. Questo è l’originale format di “Campania Young…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *