Maurizio Di Ruocco è il vincitore del contest Divin Pomodoro a Sant’Antonio Abate

Il tortello d’autunno trionfa al contest “Divin Pomodoro” a Sant’Antonio Abate. Domenica sera, Maurizio Di Ruocco, si è aggiudicato il primo premio durante la manifestazione collegata a “Divin Castagne 2018”.

Tortello d’autunno

27 anni di Gragnano, è chef patron di “Villa Zaira”, il ristorante che aprirà a fine mese a Castellammare di Stabia. Ha presentato il suo piatto, durante il cooking show dedicato alla preparazione di una pietanza con il pomodoro della locale azienda conserviera “La Torrente”. Tre i cuochi arrivati in finale, tra 68 partecipanti.

Sgombro sul Vesuvio

Di Ruocco, ex allievo dell’Ipseoa Viviani di Agerola, si è esibito dopo Francesco La Rocca, executive chef dell’Hotel “Il Mulino” di Capo d’Orlando in provincia di Messina. “Sgombro sul Vesuvio”: questo il nome del suo piatto realizzato esclusivamente con prodotti campani.

Zuppa di pesce

Ultimo a sfilare Pasquale Cerchia, chef patron del ristorante “Masaniello” in Maiori, che ha presentato la sua personale “zuppa di pesce”.

Un momento molto gradevole grazie alla presentazione professionale e cordiale della giornalista Brigitte Esposito. Quattro i giurati presenti per scegliere il vincitore.

Giovanni Sorrentino, presidente di giuria, chef patron del ristorante “I Gerani” di Santa Maria La Carità, è stato il selezionatore delle ricette e l’animatore principale del contest durante i quattro mesi del concorso. In giuria c’erano inoltre: Andrea D’Auria (Divin Castagne); Elio Mascolo (CertForm); Nunzia Gargano, giornalista, fondatrice di “Ritratti di Territorio”.

Dopo la presentazione e la degustazione dell’ultimo piatto, i giudici si sono riuniti per compilare le schede di valutazione.

La premiazione è stata esilarante. Brigitte Esposito ha coinvolto Pippo Pelo, conduttore radiofonico di “Radio Kiss Kiss”, protagonista a sua volta di un cooking show post contest e Paola Torrente, miss curvy, col papà Salvatore in rappresentanza dell’azienda famiglia.

Incredulo e orgoglioso, Maurizio Di Ruocco quando ha sentito pronunciare il suo nome. L’emozione fa sempre brutti scherzi, anche se si è abituati ai riconoscimenti. Di Ruocco, infatti, nel 2017 è stato insignito anche del “Ritratti di Territorio Food Award” perché, come recitava la motivazione: “Giovane, talentuoso, ha fiuto per le materie prime eccellenti. Ideologo della cucina, è uno spirito ribelle che si rasserena solo al momento della composizione dei piatti che si distinguono anche per l’armonia cromatica”.

Di certo, il contest “Divin Pomodoro” si è rivelato un’ottima scelta e ha incontrato la soddisfazione del pubblico e degli addetti ai lavori.

Articoli correlati

Dialetto e cinema lunedì al Musap di Napoli

Sarà dedicato al rapporto con il cinema il quarto degli “Incontri sul dialetto” curati dal Comitato per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio linguistico napoletano e…

Ritorna Spremuta Day: tappa a Sorrento, Piano e Massa Lubrense

Spremuta Day, l’iniziativa che promuove la conoscenza e il consumo delle arance sorrentine tra gli alunni delle scuole primarie della Penisola sorrentina, quest’anno aggiunge una terza tappa…

Libriamoci al Pegaso: il 24 febbraio presenti gli studiosi del territorio

Sono profondamente orgogliosa di essere stata individuata tra gli autori delle nostre zone. Sabato mattina, con grande entusiasmo sarò al centro commerciale Pegaso. Una vera e propria…

Futuri chef a raccolta per il progetto dell’Associazione medici diabetologici della Campania

“La diabetologia incontra i futuri chef: la prevenzione a tavola” questo il titolo del progetto del gruppo “Lifestyle” dell’Associazione medici diabetologi della sezione Campania. Partito il 5…

We love Enzo: Kinder-Traum Seminar a Scenari pagani nel nome di Moscato

Sarà questo il sottofondo del prossimo spettacolo di “Scenari pagani 26”. In cartellone, per sabato 24 febbraio, era previsto “Modo minore”. Lo spettacolo non si farà più…

Da Pepe Mastro Dolciere è l’ora del Carnevale Veneziano

Dalle 19 di stasera, in via Nazionale, a Pagani, comincerà la festa. Giuseppe, Prisco e Anna Pepe hanno costruito una serata evento per i propri estimatori. Una…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *