Pimonte: i Monti Lattari hanno incontrato l’Agro Nocerino-Sarnese grazie all’intraprendenza di Speranza Palummo, Elisa Somma, Mafalda Amabile e Gerardo Figliolia

Incontro in cima: esperienza da ripetere. Questo il bilancio della serata dedicata al gemellaggio tra due territori campani: i Monti Lattari e l’Agro Nocerino-Sarnese.

Da sx: Elisa Somma e Mafalda Amabile

Il 17 gennaio scorso, Elisa Somma e Speranza Palummo, figlia e madre, animatrici privilegiate del Ristopub “Joia” in Pimonte, hanno accolto gli “OstiNati” Mafalda Amabile e Gerardo Figliolia dell’Osteria “La Pignata” di Bracigliano.

Da sx: Gennaro Milo ed Elisa Somma

Una cena a più mani dove l’obiettivo è stato unico: promuovere i prodotti tipici dei territori di riferimento. In questo simposio non potevano mancare i vini del wine maker per eccellenza: Giuseppe Pagano dell’Azienda Vinicola Santacosta.

Sold out per un’esperienza che si è rivelata innanzitutto un viaggio culturale.

Ragù di braciola di capra
Genovese

Ogni ospite è infatti andato via con la certezza di saperne qualcosa in più. Elisa, ancora studentessa dell’Istituto Alberghiero di Agerola, che quest’anno consegue la maturità in quest’avventura ha coinvolto anche il compagno di classe Gennaro Milo, un altro ragazzo molto dedito alla professione che da qui a qualche mese andranno a svolgere definitivamente.

Nulla è stato lasciato al caso. Ad aprire le danze golose l’entrée costituita dal famoso involtino di verza di Mafalda affiancato alla classica polpettina di Speranza.

Entrée

Grande successo ha riscosso il mallone, la preparazione con misto di rape, peperoncino, pezzi di mascuotto di pane di Bracigliano e patate, pietanza tipica della Valle dell’Orco.

La Pignata, Mallone

Eccezionale l’antipasto costituito dalla treccia di mozzarella preparata per l’occasione del mastro casaro Paolo Amato del Caseificio Aurora di Sant’Egidio del Monte Albino

Caseificio Aurora, Treccine

in simbiosi con la selezione del mago dei salumi, Gino Donnarumma della “Macelleria Maggiore” di Pimonte.

Gino Donnarumma
Salumi Maggiore

Speranza come primo ha scelto un piatto consistente: pasta e patate con provola.

Joia, Pasta e patate con provola

A seguire i panini in coppia: alla braciola di capra

La Pignata, Panino con braciola di capra

e alla genovese con pomodorino giallo di Casa Marrazzo.

Joia, Panino con genovese e pomodorino giallo Casa Marrazzo

Consenso riscosso anche per i broccoli e salsiccia secondo “Joia” preparati su una base di tarallo.

Broccoli e salsiccia secondo Joia

In questo percorso veramente interessante non è mancato il dolce accompagnato al Don Andrea Brut 1936. La “Torta Palummo” è una tipicità di Pietro Palummo, nonno di Elisa e papà di Speranza, storico pasticciere di Pimonte.

Torta Palummo

I complimenti palesati ai padroni di casa e agli ospiti hanno convinto i protagonisti di organizzare una serata di ritorno a Bracigliano.

Articoli correlati

Gioi e rivoluzione: chiude Gnut

Quarto e ultimo appuntamento con “Gioi e Rivoluzione”, kermesse musicale dedicata al cantautorato moderno partenopeo organizzata da Dario Sansone, già cantante e frontman dei Foja. «In questi…

MIDA: l’apertura il 28 maggio in Piemonte

Alle ore 15.00 a Ceresole d’Alba in provincia di Cuneo, sarà presentato alla stampa il museo MIDA – Museo Internazionale delle Donne Artiste -. Il progetto voluto…

I canti di Calliope: il 21 e il 28 maggio in scena al Complesso di San Domenico Maggiore in Napoli

In un momento storico dove la voce delle donne viene ascoltata sotto una luce nuova, come forse mai è stata vista prima, La Chiave di Artemysia, come…

Napoli: tra sette giorni la presentazione del Caputo Pizza Village

Giovedì 25 maggio, alle ore 10.00 in sala Italia-Teatro Mediterraneo alla Mostra d’Oltremare di Napoli, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del Pizza Village Napoli. L’evento…

Il genio di Vanvitelli celebrato con l’Orchestra da Camera di Caserta: si comincia il 20 maggio

“Musica al tempo di Vanvitelli” è il Progetto dell’Orchestra da Camera di Caserta per le Celebrazioni Vanvitelliane e propone brani di autori napoletani e d’oltralpe. L’idea trae…

DMED 2023: ieri la presentazione ufficiale presso la Camera dei Deputati

Ieri mattina, mercoledì 17 maggio, presso la Camera dei Deputati, Sala Cenacolo del Complesso di Palazzo Valdina, la giornalista Maria Rosaria Sica ha moderato la presentazione ufficiale…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *