Festa a Vico 2017: obiettivo di solidarietà raggiunto

Obiettivo raggiunto e a far festa, grazie a Festa a Vico, sono le cinque Onlus alle quali verrà destinato l’incasso della tre giorni culinaria che ha animato Vico Equense. Sono stati infatti raccolti 215.000 euro grazie al sostegno dei circa 20.000 appassionati che hanno partecipato alla quindicesima edizione della kermesse organizzata da Gennarino Esposito chef due stelle Michelin della Torre del Saracino. “Sfondare quota 200.000 euro era il prestigioso traguardo che ci eravamo prefissati di tagliare quest’anno – afferma Gennarino Esposito – visto che dodici mesi fa eravamo arrivati a 190.000 euro. Di conseguenza, abbiamo tanti motivi per sorridere soprattutto perché sappiamo di aver regalato tanti sorrisi a chi ne ha bisogno. Ovviamente già ci proponiamo di fare ancor di più nel 2018 grazie al sostegno dei nostri sponsor, che ci accompagnano con crescente entusiasmo in questa avventura. Ecco perché abbiamo già ufficializzato le date della prossima Festa a Vico, che andrà in scena dal 3 al 5 giugno del prossimo anno. Sarà un vero e proprio Luna Park del cibo e del buon gusto”.


LA NOTTE DELLE STELLE Il futuro è adesso, quindi, ma l’edizione appena andata in archivio ha chiuso i battenti con una affollatissima “Notte delle Stelle” e si è trattato di un successo senza precedenti. La Marina di Seiano si è affollata sin dalle prime ore della sera perché tantissimi appassionati del mondo enogastronomico erano curiosi di assaggiare le innumerevoli prelibatezze preparate da circa 60 chef stellati, tra i più importanti del panorama italiano ed internazionale. Difficile, quasi impossibile, riuscire a gustare tutti i piatti preparati dai cuochi presenti e dai pizzaioli che hanno animato la serata anche perché nessuno voleva perdersi la ormai tradizionale Dessert Storm alle Axidie per chiudere in bellezza con le prodezze di circa 60 pasticcieri. Di conseguenza, Festa a Vico ha salutato con dolcezza i suoi ospiti dando appuntamento al prossimo anno.

LE ONLUS Queste le Onlus cui verranno destinati i 215.000 euro di incasso della tre giorni di Festa a Vico 2017: ALTS (Associazione per la Lotta ai Tumori al Seno), Fondazione Pro (prevenzione e ricerca in oncologia), Never Give Up (prevenzione e trattamento dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione), Noi con Voi per le Mici (campi scuola per ragazzi con malattie infiammatorie croniche intestinali) e Santobono Onlus (progetto microscopio operatorio).
Per maggiori informazioni sui progetti delle singole Onlus che verranno finanziati con l’incasso di Festa a Vico 2017 basta connettersi al sito internet della manifestazione, precisamente all’indirizzo:
http://www.festavico.com/festavico2017/index.php/progetti-onlus/

Articoli correlati

II Concorso Letterario Felicetta Confessore: martedì prossimo la serata di premiazione

L’appuntamento è alle 19 presso la Chiesa di Maria Ss.ma Addolorata in Pagani. Un momento da non perdere per chi è appassionato di letteratura e per chi…

Napoli e gli Ascarelli: se ne parla martedì prossimo a Napoli

Chi erano e cosa hanno rappresentato per la storia di Napoli gli Ascarelli? Quali meriti sono da attribuirsi a questa famiglia di imprenditori e mecenati di religione…

La principessa di Lampedusa: il nuovo libro di Cappuccio arriva a Caserta il 24 maggio

Dopo gli eventi di questo mese a Firenze e a Milano, torna in Campania “La Principessa di Lampedusa”. Venerdì prossimo, alle 19.30, il romanzo di Ruggero Cappuccio,…

Libri e Cappuccino: protagonista l’ultimo libro di Gabo

di Maria Pepe Piccolo e colorato nella sua copertina d’ acquerello “Ci vediamo in Agosto”, edito da Mondadori, ultimo saluto di Gabriel Garcia Marquez emoziona ancor prima…

Ritratti di lettura: martedì all’Addolorata arriva Massimo Andrei

Quarto appuntamento per la rassegna culturale a cura di Ritratti di territorio. Martedì 21 maggio, alle 20, presso la Chiesa di Maria Ss.ma Addolorata arriverà il poliedrico…

Napoli: da oggi al via “Campania Young Festival”

Una rassegna teatrale e cinematografica interamente allestita e interpretata dagli studenti di 52 istituti secondari di secondo grado della Campania. Questo è l’originale format di “Campania Young…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *