I Pan Vignola

con me

Per me il ricordo del Natale 2015 si identificherà con il profumo e il sapore di panettone. Merito delle incursioni realizzate nei vari laboratori artigianali della regione. Tante le sorprese. Altrettanti gli assaggi.

Da tre settimane sto girando in lungo e in largo la Campania in compagnia di Mariana Silvana Dedu e della sua insostituibile macchina fotografica.

esterno

Addirittura questa volta siamo arrivate a Solofra per conoscere Raffaele Vignola e il suo panettone. Figlio d’arte, ha raccolto l’eredità di famiglia. Era ancora un bambino quando ha incominciato a scorrazzare nel laboratorio della pasticceria gelateria in via Maffei, al centro del paese. Oggi non ancora quarantenne continua con la stessa dedizione del padre a impastare nuovi manufatti ideati nel rispetto della qualità e dei sapori tipici.

esposizionemaestro

Da qualche giorno il suo nome è stata catapultato nella ribalta nazionale dopo il buon piazzamento ottenuto nella classifica di “Gazza Golosa”. Il suo panettone classico milanese con arance candite, cedro e uva sultanina

Panettone tradizionale milanese
Panettone tradizionale milanese

si è classificato quarto con 1020 punti e ha avuto un’ottima affermazione.
Quando lo incontriamo nel suo quartier generale, è reduce da una giornata di intenso lavoro. Tornato da Milano, infatti, ha dovuto ricominciare subito a impastare perché rimasto senza panettoni. Ci accoglie prima Maria Grazia che in un attimo ci fa sentire a casa. Apre il suo cuore di zia orgogliosa di un nipote dedito al lavoro e di componente di una numerosa famiglia che negli anni è riuscita a mantenersi unita.

ioconstaff

Dopo pochi minuti arriva Raffaele, che avvia il suo racconto: l’emozione milanese, l’incredulità genuina, la consapevolezza di continuare sulla strada virtuosa ormai intrapresa e inaugurata dal papà Angelo.

Non ci pensa su due volte e incomincia a tagliare i suoi panettoni. Senza tentennamenti, ci offre una fetta del Pan Mimì, quella con farina al carbone vegetale e frutti tropicali.

Pan Mimì
Pan Mimì

Esitiamo un attimo, ma poi siamo costretti a dargli ragione: ne è valsa la pena.

Davanti ai nostri occhi sfilano il mandorlato con arance candite, cedro e uva sultanina;

Mandorlato
Mandorlato

il marron glacé e cioccolato; il tradizionale; il Cioco Pan al cioccolato fondente

Cioco Pan
Cioco Pan

e il pandoro.

Pandoro
Pandoro

La varietà è ampia perché a figlio e padre piace sperimentare sempre nel nome dell’alta qualità. Scopriamo così che c’è anche il Pan Fresh (menta, cioccolato e arancia). Degno di nota il trio di panettoni omaggio al proprio territorio: Pan Olio (all’olio extravergine di oliva varietà ravece dell’azienda Fontana Madonna e olive candite); il Pan Vino al Fiano irpino e uva sultanina e quello con vino Aglianico Irpino Docg.

raffaelevignola

È quasi notte quando dopo questa bella chiacchierata, partiamo per lasciare Solofra e ritornare nell’Agro Nocerino-Sarnese, soddisfatte di aver incontrato una personalità valida che subito ci invita a ritornare per degustare questa volta i bignè di nonno Angelo, una prelibatezza per cui i Vignola sono noti in tutta l’Irpinia.

Costo: 24-28 € al kg

Per info

Pasticceria Gelateria Caffè Vignola

Via G. Maffei, 11-13 Solofra (Av)

Tel. 0825581069

www.pasticceriavignola.it

raffaele.vignola@pasticceriavignola.it

Foto di Mariana Silvana Dedu

Articoli correlati

II Concorso Letterario Felicetta Confessore: martedì prossimo la serata di premiazione

L’appuntamento è alle 19 presso la Chiesa di Maria Ss.ma Addolorata in Pagani. Un momento da non perdere per chi è appassionato di letteratura e per chi…

Napoli e gli Ascarelli: se ne parla martedì prossimo a Napoli

Chi erano e cosa hanno rappresentato per la storia di Napoli gli Ascarelli? Quali meriti sono da attribuirsi a questa famiglia di imprenditori e mecenati di religione…

La principessa di Lampedusa: il nuovo libro di Cappuccio arriva a Caserta il 24 maggio

Dopo gli eventi di questo mese a Firenze e a Milano, torna in Campania “La Principessa di Lampedusa”. Venerdì prossimo, alle 19.30, il romanzo di Ruggero Cappuccio,…

Libri e Cappuccino: protagonista l’ultimo libro di Gabo

di Maria Pepe Piccolo e colorato nella sua copertina d’ acquerello “Ci vediamo in Agosto”, edito da Mondadori, ultimo saluto di Gabriel Garcia Marquez emoziona ancor prima…

Ritratti di lettura: martedì all’Addolorata arriva Massimo Andrei

Quarto appuntamento per la rassegna culturale a cura di Ritratti di territorio. Martedì 21 maggio, alle 20, presso la Chiesa di Maria Ss.ma Addolorata arriverà il poliedrico…

Napoli: da oggi al via “Campania Young Festival”

Una rassegna teatrale e cinematografica interamente allestita e interpretata dagli studenti di 52 istituti secondari di secondo grado della Campania. Questo è l’originale format di “Campania Young…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *