Nuovo look per la pizzeria partenopea “Franco” del giovane Francesco Gallifuoco

foto Francesco Gallifuoco web

L’11 dicembre, dopo un lungo percorso di sperimentazione sugli impasti e un lavoro di ricerca di materie prime selezionate, inizia la nuova vita della pizzeria Franco, a due passi dalla rinnovata Stazione Centrale di Napoli. Artefice di questo restyling, che ha riguardato anche il locale, è il pizzaiolo-patron Francesco Gallifuoco, giovane rampollo di una famiglia che da oltre un secolo tiene viva la tradizione gastronomica partenopea. Il rapporto dei Gallifuoco con la cucina inizia, infatti, già alla fine dell’800 col bisnonno di Francesco, per poi dare vita nel 1966 al “Ristorante Pizzeria Franco”, in cui la tradizione è garantita anche dalla lunga esperienza in cucina di Maria Calabrese, mamma dell’attuale titolare.
Tante le novità in arrivo nel menu del locale di Gallifuoco a partire dall’impasto realizzato con un’attenta selezione di farine per recuperare gli antichi sapori della pizza napoletana. Un pizza leggera, digeribile e gustosa. Ampio il menu delle pizze contrassegnato dalla elevata qualità delle materie prime utilizzate. Altri intriganti novità in carta sono la sfogliatella con mozzarella di bufala, pomodoro San Marzano Dop e ricotta di pecora e la frittatina con salsicce e friarielli.
Ampliata la carta dei vini e rinnovata quella delle birre con l’ingresso di produzioni artigianali frutto di una costante ricerca sul territorio nazionale.

Pizzeria Ristorante Franco
Corso Arnaldo Lucci, 195/197
Napoli
Tel. 081 5541892
www.ristorantepizzeriafranco.it
Aperto tutti i giorni a pranzo e a cena

Ufficio stampa
Laura Gambacorta
Mob. 349 2886327
Email: laugam@libero.it

Articoli correlati

Ritratti di lettura: martedì all’Addolorata arriva Massimo Andrei

Quarto appuntamento per la rassegna culturale a cura di Ritratti di territorio. Martedì 21 maggio, alle 20, presso la Chiesa di Maria Ss.ma Addolorata arriverà il poliedrico…

Materia in Disordine: coreografie di Marco De Alteris e Veronica Pepe per riflettere sull’importanza della danza e di tutte le arti

L’appuntamento è per sabato 18 maggio, alle 20.30, presso l’Auditorium di S. Alfonso Maria de Liguori. Lo spettacolo è un’occasione per interrogarsi sui tempi in cui viviamo….

Napoli: da oggi al via “Campania Young Festival”

Una rassegna teatrale e cinematografica interamente allestita e interpretata dagli studenti di 52 istituti secondari di secondo grado della Campania. Questo è l’originale format di “Campania Young…

Il fuoco che ti porti dentro di Antonio Franchini inaugura “Libri e Cappuccino”

di Maria Pepe “Mia madre puzza”. Inizia così Il fuoco che ti porti dentro, ultimo romanzo di Antonio Franchini, edito da Marsilio. Ironia, sagacia, letteratura, tracciano la…

“Una dolce storia dal 1830”: sabato ad Amalfi la presentazione del libro dedicato alla Pasticceria Pansa

Edito da Italian Gourmet, casa editrice specializzata in pubblicazioni di Alta Cucina e Pasticceria, sarà presentato alle ore 18.30 all’interno degli Antichi Arsenali della Repubblica ad Amalfi….

Dialetto e toponomastica: se ne discute domani a Napoli

Fu Ferdinando IV di Borbone nel 1792 a dare un primo assetto ufficiale e sistematico alla toponomastica napoletana. Questa è soltanto una delle mille scoperte che si…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *