Martedì i dolci delle feste all’Hotel Romeo di Napoli

Napoli ( Hotel Romeo ) :Dolci di Natale
Napoli ( Hotel Romeo ) : 3 dicembre 2014 Dolci di Natale Ph: Stefano Renna

“I dolci delle feste dei grandi interpreti, tra tradizione e innovazione: omaggio alla Francia di Carolina Bonaparte” è questo il tema scelto per la quarta edizione dell’evento natalizio firmato Molino Caputo. Il 1° dicembre, grandi interpreti della pasticceria e chef stellati si incontrano a Napoli per presentare i dolci delle feste di Natale nell’elegante sala panoramica Beluga dell’albergo 5 stelle lusso Romeo hotel. Dolci della tradizione siciliana, toscana e campana accanto a qualche nuovo nato, ispirato agli stilemi neoclassici introdotti a Napoli dalla sorella di Napoleone Bonaparte, durante il regno di Gioacchino Murat.
Antimo Caputo, AD del Molino Caputo nonché promotore dell’iniziativa, ha espresso la sua soddisfazione: “Questa manifestazione, anno dopo anno, ci offre nuovi input legati alla creatività e alla professionalità dei nostri ospiti. Si tratta di un’ottima occasione di scambio di saperi e tradizioni tra tecnici e artigiani. Il confronto è alla base di quel costante miglioramento che tutti noi perseguiamo sempre nel nostro lavoro e che auspichiamo per l’intera filiera produttiva dell’arte bianca, e non solo.”
Ecco chi saranno i protagonisti della serata, gli autori che interpreteranno le loro creazioni grazie alla “Farina Oro”, quella amata dai grandi pasticceri e prodotta per loro dal Molino Caputo di Napoli.

servizio foto Caputo del 18 novembre 2013
servizio foto del 18 novembre 2013 ( Hotel Romeo ) Caputo ph: Stefano Renna

Sarà presente una delegazione di alcuni tra i più famosi associati alla prestigiosa ed esclusiva Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani: Sal De Riso, il toscano Paolo Sacchetti, Alfonso Pepe, il palermitano Santi Palazzolo e Salvatore Varriale. Ma anche una rappresentanza della più schietta tradizione dolciaria campana, con la presenza di Sabatino Sirica, presidente onorario dell’Associazione Pasticceri Napoletani. In degustazione, ci saranno le eleganti creazioni di Stella Ricci ma anche di Galileo Reposo, di Antonino Maresca e di Aniello Di Caprio, pasticcere della scuola di formazione Dolce&Salato di Maddaloni.
Dal ricchissimo panorama della ristorazione d’eccellenza campana, troviamo il padrone di casa Salvatore Bianco, Executive Chef de “Il Comandante”, il ristorante che fa del Romeo hotel l’unico albergo di Napoli con ristorante stellato.
Ad accompagnarlo ci saranno Gennaro Esposito, della “Torre del Saracino” di Vico Equense; lo chef del ristorante “Indaco”, Pasquale Palamaro, del Regina Isabella di Lacco Ameno (Ischia); lo stellato Giuseppe Stanzione del ristorante “Le Trabe” della Tenuta Capodifiume di Capaccio Paestum e, ancora da Vico Equense, Vincenzo Guarino, chef del ristorante stellato “L’Accanto”. Le degustazioni saranno accompagnate dai vini di alcune tra le più rinomate cantine nazionali, selezionate per l’occasione: Berlucchi, Ferrari e Bortolomiol.

Articoli correlati

Ritratti di lettura: martedì all’Addolorata arriva Massimo Andrei

Quarto appuntamento per la rassegna culturale a cura di Ritratti di territorio. Martedì 21 maggio, alle 20, presso la Chiesa di Maria Ss.ma Addolorata arriverà il poliedrico…

Napoli: da oggi al via “Campania Young Festival”

Una rassegna teatrale e cinematografica interamente allestita e interpretata dagli studenti di 52 istituti secondari di secondo grado della Campania. Questo è l’originale format di “Campania Young…

Il fuoco che ti porti dentro di Antonio Franchini inaugura “Libri e Cappuccino”

di Maria Pepe “Mia madre puzza”. Inizia così Il fuoco che ti porti dentro, ultimo romanzo di Antonio Franchini, edito da Marsilio. Ironia, sagacia, letteratura, tracciano la…

“Una dolce storia dal 1830”: sabato ad Amalfi la presentazione del libro dedicato alla Pasticceria Pansa

Edito da Italian Gourmet, casa editrice specializzata in pubblicazioni di Alta Cucina e Pasticceria, sarà presentato alle ore 18.30 all’interno degli Antichi Arsenali della Repubblica ad Amalfi….

Dialetto e toponomastica: se ne discute domani a Napoli

Fu Ferdinando IV di Borbone nel 1792 a dare un primo assetto ufficiale e sistematico alla toponomastica napoletana. Questa è soltanto una delle mille scoperte che si…

Euforia ai Giardini del Fuenti: racconto di una notte di pura magia

di Francesca Pappacena Nel cuore mozzafiato della Costiera Amalfitana, tra il dipanarsi di un tramonto incantevole, note avvolgenti e profumi irresistibili, si è svolto Euforia: un evento…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *