Essenza di Territorio: novità made in Pepe

essenzaditerritorio

Questo il nome dell’ultima creazione del maestro pasticciere Alfonso Pepe. Il re dei lievitati ha presentato ufficialmente, mercoledì scorso, nel corso della seconda edizione di “Ritratti di Territorio”, il dolce pensato in onore del premio ideato da Nunzia Gargano.

Ormai Natale è alle porte e Alfonso tra pochi giorni si chiuderà notte e giorno nel laboratorio di Sant’Egidio del Monte Albino per avviare la “stagione dei panettoni”. Il dolce tradizionale milanese, nel dicembre scorso, gli è valso il primo posto a “Re Panettone”.

essenza

D’altronde per chi fa dell’artigianato la propria ragione di vita, non ci si riposa mai.

almaschipepe

“Essenza di territorio, in realtà, è un omaggio a un’amica – spiega Alfonso Pepe – con il quale si cerca di testimoniare l’amore per una zona quale l’Agro Nocerino-Sarnese, la provincia di Salerno e l’intera Regione Campania che ha ancora da tanto da offrire alle tradizioni enogastronomiche”.

Alfonso Pepe ritratto fotograficamente da Gaetano Del Mauro
Alfonso Pepe ritratto fotograficamente da Gaetano Del Mauro

Il componente dell’Accademia Maestri Pasticcieri da qualche tempo sta attraversando un vero e proprio momento di grazia.

Nemmeno un anno fa è nato il babà del Vesuvio, una “creazione” a cui è seguito un eccezionale successo di pubblico.

babàdelvesuvio

Dal 23 settembre si è aggiunto una nuova “creatura”: essenza di territorio. Ma che cos’è questa delizia che ha incantato i palati di tutti? Sono due brioche una accanto all’altra ripiene di crema al limone e bagnate con liquore al limone.

Alfonso è di poche parole, si sa, preferisce parlare attraverso le sue creazioni che si susseguono l’una dietro l’altra. È questo il lato positivo di quando si lavora in un’azienda di famiglia dove i compiti sono ben divisi tra tutti i componenti.

Da sx: Alfonso, Giuseppe, Prisco e Anna Pepe
Da sx: Alfonso, Giuseppe, Prisco e Anna Pepe

Pepe Mastro Dolciere, infatti, è ormai un brand di qualità all’interno del quale è racchiuso un poker d’assi. Oltre ad Alfonso, ci sono i fratelli Prisco e Giuseppe e la sorella Anna.

E così, periodicamente, dalla pasticceria di famiglia vengono sfornate eccezionali novità che si aggiungono alle prelibatezze già presenti.

Foto di Mariana Silvana Dedu

Articoli correlati

II Concorso Letterario Felicetta Confessore: martedì prossimo la serata di premiazione

L’appuntamento è alle 19 presso la Chiesa di Maria Ss.ma Addolorata in Pagani. Un momento da non perdere per chi è appassionato di letteratura e per chi…

Napoli e gli Ascarelli: se ne parla martedì prossimo a Napoli

Chi erano e cosa hanno rappresentato per la storia di Napoli gli Ascarelli? Quali meriti sono da attribuirsi a questa famiglia di imprenditori e mecenati di religione…

La principessa di Lampedusa: il nuovo libro di Cappuccio arriva a Caserta il 24 maggio

Dopo gli eventi di questo mese a Firenze e a Milano, torna in Campania “La Principessa di Lampedusa”. Venerdì prossimo, alle 19.30, il romanzo di Ruggero Cappuccio,…

Libri e Cappuccino: protagonista l’ultimo libro di Gabo

di Maria Pepe Piccolo e colorato nella sua copertina d’ acquerello “Ci vediamo in Agosto”, edito da Mondadori, ultimo saluto di Gabriel Garcia Marquez emoziona ancor prima…

Ritratti di lettura: martedì all’Addolorata arriva Massimo Andrei

Quarto appuntamento per la rassegna culturale a cura di Ritratti di territorio. Martedì 21 maggio, alle 20, presso la Chiesa di Maria Ss.ma Addolorata arriverà il poliedrico…

Napoli: da oggi al via “Campania Young Festival”

Una rassegna teatrale e cinematografica interamente allestita e interpretata dagli studenti di 52 istituti secondari di secondo grado della Campania. Questo è l’originale format di “Campania Young…

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *