I Barbaresco Cantina Rizzi a “Storie di Vini e Vigne” il prossimo 29 ottobre

image_pdfimage_print

 

La sesta edizione di Storie di Vini e Vigne a Cap’alice prende il via con i Barbaresco Cantina Rizzi.

40 anni di storia di vino tra le Langhe e 40 ettari di vigna tra le colline di Treiso, in bassa Langa, dove l’ultima generazione di vignaioli, Jole ed Enrico Dellapiana, porta avanti il progetto di una delle migliori espressioni di Barbaresco. Alta è la fama dei vini Rizzi, dove la grande passione non si è mai assopita nonostante il successo riscontrato.

Martedì 29 ottobre sarà proprio Jole a raccontare la lunga storia di famiglia e i due cru che ha voluto in degustazione per il pubblico di Cap’alice: Barbaresco Nervo 2014, 2015, 2016 e Barbaresco Pajore 2014, 2015, 2016. 

Una gran fetta dell’Italia buona, autentica, sostenibile e produttiva si preserva proprio tra le vigne e la famiglia Dellapiana ne è uno dei principali attori. La passione per la terra è il motore potente che ha dato coraggio all’ambizione, prendendo forma tra le trame di vini che sanno raccontare con sincerità questa parte di Langa particolarmente profonda ed espressiva. Non ci resta che ascoltare Jole e i suoi Barbaresco.

Conduce Marina Alaimo

L’oste Mario Lombardi prepara i piatti da abbinare ai vini Cantina Rizzi

Il pastificio L’Oro di Gragnano è sponsor della tavola.

costo 35 euro

Informazioni e prenotazioni 081 191 68992

Cap’alice è in via Bausan 28 Napoli

Scafati: mercoledì prossimo “Birriamo” con “Le ricette del Vesuvio” alla Pizzeria La Pergola di Scafati

image_pdfimage_print

Finora non avete preso ancora la vostra copia del nuovo libro di Nunzia Gargano, “Le ricette del Vesuvio”? Potete ancora rimediare. Mercoledì prossimo, 16 ottobre, alle ore 20.30, l’autrice e il ricettario saranno presenti a “Birriamo”. La serata di degustazione è stata organizzata dalla Pizzeria La Pergola in via Domenico Catalano, 47, a Scafati. Riflettori puntati sul mondo delle bionde artigianali. Guida d’eccezione, Alfonso Del Forno (Unionbirrai Beer Taster) che presenterà le birre del Birrificio Aeffe di Castel San Giorgio abbinate ai preziosi manufatti di Francesco Pastore, il maestro pizzaiolo residente. Tra una birra, un fritto e una fetta di pizza si parlerà dell’ultima pubblicazione enogastronomica delle Edizioni dell’Ippogrifo. Partendo dal ruolo del Vesuvio nell’identità campana si parlerà anche dell’Agro Nocerino-Sarnese e dei Monti Lattari.

Olimpia, la sorella di Francesco, regina della sala, non vede l’ora di accogliere gli ospiti e illustrare dettagliamente le pietanze del menu.

Menu

Entrée di benvenuto (mozzarellina fritta, piennolo e tarallo sbriciolato)

Fritti della casa (crocchè di patate, frittatina alla parmigiana, perla di carnaroli alle castagne).
Le Pizze (margherita San Marzano con gocce di pesto al basilico; bianca con cipollotto nocerino, pancetta paesana, paté di olive cilentane; bianca con zucca ripassata, pinoli tostati, fonduta di blu di bufala, dressing al prezzemolo) 

In abbinamento: birre Aeffe

Costo degustazione: 20,00 € a persona

Per info e prenotazioni

Pizzeria “La Pergola” – via Domenico Catalano, 47 – Scafati (Sa)

Tel. 0818503372

Trucillo: l’azienda a Host Milano presenterà il nuovo rebranding

image_pdfimage_print

Trucillo torna a Host, la fiera internazionale dedicata al settore della ristorazione e dell’accoglienza e punto di riferimento per gli operatori globali in programma nel capoluogo lombardo, dal 18 al 22 ottobre. Tante le novità dell’azienda da proporre in questi cinque giorni.
Host sarà l’occasione per Trucillo per presentare, per la prima volta, il suo rebranding che, partendo dalla sua prima identità, ispirata all’essenzialità e al colore bianco, ha reso il marchio riconoscibile in tutto il mondo attraverso uno stile minimalista che ha saputo comunicare la propria forza, fissando un’identità precisa e inconfondibile.
Per corrispondere alle esigenze di un mercato attuale che cerca autorevolezza e competenza nel settore, Trucillo ha deciso di misurarsi raccontando con semplicità e naturalezza il proprio percorso di esperienza e conoscenza, e la passione che da tre generazioni ruota intorno ad un chicco di caffè. Il logo, il packaging delle miscele e il merchandising cambiano e si evolvono per raccontare ai consumatori una storia vera, ricca e autentica.
Trucillo è True Italiano: ambasciatori del vero caffè italiano nel mondo (dichiarazione forte e propria dell’azienda perché nel suo nome stesso). A testimoniarlo quella nuova pennellata di colore rosso nel logo che accompagna e riscalda una marca fatta di persone; la scelta di ricordare a tutti il valore storico e universale del bar in piazza, bandiera tutta italiana che rivive nella nuova Brand Identity Trucillo. 


«Abbiamo voluto reinterpretare quel luogo caldo e accogliente del Bar dove si incontrano persone e si raccontano storie con illustrazioni che rappresentano scene di vita quotidiana, momenti vissuti al bar, immagini senza tempo e senza luogo, creando un racconto rarefatto e sognante – anticipa Antonia Trucillo, Marketing Director – un linguaggio inedito per il nostro brand che con questa scelta vuole raccontarsi e raccontare. Così la marca si riscalda e parla ai propri pubblici con un visual storytelling raffinato e sognante».
La nuova linea PROFESSIONALE è una vera e propria carta d’identità che presenta sul pack tutti i dati utili per conoscere le origini che compongono la miscela, i consigli per l’estrazione e il profilo sensoriale. «L’Espresso Perfetto è la nostra promessa al barista, sostenuta da una conoscenza maturata in tre generazioni e da un’Accademia che intende diffonderla sempre di più» – aggiunge Antonia Trucillo.

Parallelamente Accademia Trucillo si animerà di una serie di appuntamenti: “Always on” il filo conduttore, con la volontà di diffondere la cultura del caffè in tutte le sue forme. Tutti i giorni, dalle 10 alle 11, lo stand darà inizio alla giornata con una lezione di “Aroma Diffusion”, un’occasione per scoprire le nuances del caffè con gli eventi cupping, dalle 13 alle 14 invece al richiamo di “Yes I Know” i partecipanti potranno intraprendere un viaggio tra le tecniche di espresso perfetto, latte art e brewing, apprenderne segreti e nozioni da trasferire nella propria attività; infine dalle 16 alle 17 scoccherà l’ora del “Coffee Hour”: sessanta minuti da trascorrere nel Brew Bar, per concedersi il nuovo drink Host Fashioned e l’aperitivo italiano a base di caffè.

Chicca di “Always On” l’appuntamento in programma domenica 20 ottobre alle 11 con “Sensory Moka PaLs”, tenuto da Lorenzo Baffi, coffee Ambassador Trucillo e la coffee lover Valentina Palange, co-founder insieme con Luca Rinaldi di Specialty PaL, un progetto oramai internazionale che punta a comunicare la scena specialty, e più in generale del caffè di qualità, in Italia per rendere il consumatore consapevole delle proprie scelte. Sarà un workshop incentrato completamente sulla sensory experience del caffè e sul corretto utilizzo della moka, rituale capace di riunire la famiglia italiana e di evocare ricordi.
«La Moka è presente in tutte le case degli italiani, resiste alle epoche e alla tecnologia. Con questo workshop intendiamo dare forza a questo strumento in chiave professionale. Lorenzo mi ha fatto scoprire un altro volto della Moka, come può cambiare il suo utilizzo e diventare di qualità, creando una vera e propria ricetta con le sue regole che andrà a sfruttare tutto il suo potenziale –  anticipa Antonia Trucillo, Responsabile dell’Accademia e oggi Q Grader, la massima specializzazione nel mondo della formazione del caffè, oltre che Trainer AST dello Specialty Coffee Association – Il messaggio che teniamo a dare è che una buona moka si può fare nonostante le alte temperature durante l’estrazione. Partecipare sarà divertente e formativo: smaschereremo i falsi miti».
PER INFORMAZIONI Trucillo sarà presente ad Host Milano nel Padiglione 22P – Stand 28C. Accademia Trucillo c/o Cesare Trucillo SPA Via Cappello Vecchio, 4 – Zona Industriale 84131 Salerno – Italia. www.trucillo.it  089 301696 – accademia@trucillo.it.


Le ricette del Vesuvio: soddisfazione per l’Aperitivo con l’Autrice a Palazzo Vialdo

image_pdfimage_print

Terzo appuntamento per “Le ricette del Vesuvio”. Martedì scorso, 8 ottobre, alle 20, Nunzia Gargano ha presentato il suo ultimo libro, edito dalle Edizioni dell’Ippogrifo. Il tour di presentazione, questa volta, ha fatto tappa a Torre Del Greco, per un “Aperitivo con l’autrice”.

Nella suggestiva location di Palazzo Vialdo, l’autrice, sollecitata dagli spunti di Antonio Ambrosio, l’ideatore della pagina Instagram le_sedute_in_bellavista e collaboratore del blog www.emmetag.it, ha evidenziato l’importanza della conoscenza dei riti gastronomici tradizionali per orientarsi meglio nella confusione della società globalizzata.

A fare gli onori di casa, il patron della struttura vesuviana, Vincenzo Di Prisco.

Soddisfatto il pubblico intervenuto che non ha perso l’occasione per interagire con i relatori.

Dopo la discussione, il pubblico e e l’autrice si sono intrattenuti chiacchierando dinanzi a un calice di vino di “Casa Setaro” impreziosito dall’aperitivo di Palazzo Vialdo.

Intanto, per mercoledì 16 ottobre, alle 20.30, quarta tappa del tour. Questa volta sosta alla “Pizzeria La Pergola” in via Domenico Catalano, a Scafati, nell’ambito dell’evento “Birriamo”.

Sapri: sabato e domenica prossimi lungomare in rosso per la II edizione del Festival del Peperoncino

image_pdfimage_print

Dopo il successo straordinario dello scorso anno, Sapri è pronta per ospitare di nuovo “Sua Maestà il Peperoncino”.
Quest’anno, però, con una novità: non uno, ma due giorni in cui conoscere, assaporare ed apprezzare la spezia più amata del mondo.
12 e 13 ottobre in cui il Lungomare si tingerà di rosso per dar vita all’unico evento sul peperoncino che si svolge nel Cilento.
Una pianta che, grazie alla vitamina E in essa contenuta, si è guadagnata il titolo di potente afrodisiaco con incredibili proprietà benefiche sulla salute umana quali stimolazione del flusso sanguigno, accelerazione del metabolismo, funzioni antibatteriche e digestive, antinfiammatorie e dimagranti. 


Grazie all’importante supporto dell’Accademia del Peperoncino presieduta da Enzo Monaco, la manifestazione è organizzata dal Comune di Sapri in collaborazione con la Proloco di Sapri, l’Ass.Culturale Torrachese Staff, l’Ass.Skidros, l’UCS, l’Ass.Cuochi Salernitani, l’Ass.Il Cuoco Contadino e il progetto “MangiaSano MangiaCilentano”.
Un evento reso possibile grazie agli sponsor ufficiali: Ristorante “L’Uorto” di Policastro Bussentino, Ristorante “Cilento 2.0” e Ortofrutta di Renato Calabró.
A riprendere il Festival ci saranno le telecamere di Welike, format social web e tv ideato e prodotto dal noto regista Giuseppe Falagario.
Cultura, gastronomia, tradizione ed innovazione saranno i cardini delle due giornate che, a partire dalle ore 17.00, vedranno dibattiti, spettacoli musicali, show cooking e stand gastronomici di pregiati prodotti calabresi. 


Per i più piccoli, invece, si svolgeranno due spettacoli di burattini a cura di Antonio Mercurio: sabato “pulcinella principe” e domenica “danza degli spettri”.
Ospiti d’eccezione saranno “King e Lady Pic” interpretati da Rosetta Bovienzo e suo marito Gianluca Marzano.
Ad inaugurare l’evento, saranno 4 rinomati chef: Gerardo Del Duca, Giuseppe Amato, Mario Pellegrino e Luciano Petrizzo che, nell’ordine, presentati dalla neuroscienziata Maria Di Vece, realizzeranno un piatto a base di piccante.
In prima assoluta, per i mangiatori seriali di peperoncino, si svolgerà la “sfida piccante”: i concorrenti dovranno mangiare peperoncini sempre più piccanti nel più breve tempo possibile.
Questo, senza incorrere nelle tentazioni poste di fronte a loro, composte da un bicchiere di latte ed uno di birra, che comporterebbero la squalifica immediata dalla competizione.
Sarà ammessa solo l’acqua.
Ai primi tre classificati andrà un meritato “premio piccante”.
Durante la serata, sul palco, si esibiranno con l’attenta regia del DJ Marco Ferraro, “Pino U’ Massaro”, “Nama Ru Cundo” e “Vienteterra”.
A condurre sarà la giornalista Katia Santillo.
Una due giorni che coinvolgerà, anche tutti gli esercizi commerciali sapresi: infatti, in quelli aderenti, sarà possibile gustare un piatto piccante creato proprio per l’occasione.
Per chi vorrà soggiornare nella “Città della Spigolatrice”, sulla pagina Facebook “Sapri Pic 2019”, troverà la lista degli hotel convenzionati.
Inoltre, durante il Festival del Peperoncino, sarà possibile visitare la bellissima mostra dedicata al grande artista Massimo Troisi presso il Complesso di Santa Croce.