Sant’Egidio: giovedì alle 14 Alfonso Pepe inaugura il rinnovato punto vendita

  

Taglio del nastro giovedì 26 ottobre dalle ore 14.00 per il rinnovato paradiso gastronomico di Pepe Mastro Dolciere in via Nazionale 2 a S. Egidio del Monte Albino (Sa).

Dopo mesi di lavoro l’azienda presenta un locale tutto nuovo. Sarà aperto no-stop dalle 06.00 del mattino fino alle 01.00 della notte. Spazi e banchi d’esposizione luminosi, laboratorio e preparazioni a vista, posti a sedere all’interno e nelle ampie terrazze esterne sono pronti ad accogliere gli amanti dei prodotti d’alta qualità.

Alfonso Pepe non si è seduto sugli allori ed i riconoscimenti internazionali. Dopo 27 anni dall’apertura, insieme ai fratelli Prisco e Giuseppe ed alla sorella Anna propone ai clienti storici ma anche ai sempre crescenti nuovi appassionati una location accogliente ed un’offerta enogastronomica originale e più completa.  Accanto ai  dolci più famosi, ecco un banco interamente dedicato al cioccolato sopraffino, la gelateria artigianale, angolo cocktail, un ampio menù di prodotti salati.

Oltre che per l’acquisto e la degustazione dei dolci più famosi e premiati, il nuovo locale, dove  Alfonso Pepe sarà affiancato anche dai figli Francesco e Maria, diventa così perfetto per ogni momento della giornata: per la colazione come per l’happy hour,  per l’apericena come per uno stuzzicante break . Dolce e Salato di altissimo livello sempre con le caratteristiche che hanno reso celebre in tutto il mondo Pepe Mastro Dolciere: rigorosa selezione delle materia prime, attenzione a tutte le fasi della lavorazione, costante ricerca di nuovi gusti e sapori, professionalità.

A celebrare l’inaugurazione del rinnovato locale una vera e propria parate di stelle dell’enogastronomia che prepareranno per gli ospiti della giornata alcune delle loro più celebri specialità: Franco Pepe, Nino Di Costanzo, Gennaro Esposito, Peppe Aversa, Giovanni De Vivo, Danilo Di Vuolo, Peppe Guida, Luciano Bifulco, Salvatore La Ragione, Pasquale Torrente, Mafalda e Gerardo Figliolia, Luigi Cippitelli. Madrina dell’inaugurazione la bella conduttrice tv Veronica Maya che sarà presente al taglio del nastro in programma alle ore 14.

Info Line Media 328.2645144 – 368.3105387

La presenza della stampa alla giornata inaugurale è particolarmente gradita.
Si prega di annunciare l’orario di partecipazione onde poter predisporre la migliore ospitalità.




Pagani: per l’avvio della festa una degustazione enogastronomica per promuovere le tipicità locali

Un momento di conoscenza e promozione delle potenzialità locali. È stata innanzitutto questa la degustazione di prodotti tipici svoltasi ieri presso il Comune di Pagani. Subito dopo l’apertura del Santuario della Madonna delle Galline, alle ore 18, che ha sancito l’avvio ufficiale dei festeggiamenti, il sindaco Salvatore Bottone per il secondo anno consecutivo ha voluto accogliere gli altri amministratori della provincia di Salerno alla paganese, ovvero coccolando animi e palati.

Così, come tradizione ormai vuole, ha chiesto la collaborazione di “Ritratti di Territorio”, un presidio sempre pronto a rispondere quando il paese chiama.

Il blog e questo progetto culturale non potrebbero essere tali senza la passione, l’impegno, la dedizione, l’abnegazione dei veri protagonisti e sognatori delle nostre zone.

Stiamo parlando di chef, artigiani, produttori, maestri pasticcieri, wine maker che quotidianamente lavorano alacremente affinché la loro azione non si risolva in una mera opera di sopravvivenza.

Soddisfatto e leggermente emozionato, il Sindaco non ha esitato a ringraziare singolarmente gli animatori dell’evento partito come istituzionale, ma evolutosi come cittadino.

Giuseppe Pagano con l’Azienda Vinicola Santacosta di Torrecuso; Mafalda Amabile e Gerardo Figliolia dell’Osteria “La Pignata” di Bracigliano;

Mena Calabrese dell’omonimo “Biscottificio Calabrese” presente dal 1812 a Bracigliano;

Maurizio Di Ruocco, chef patron del ristorante Zaira in Pompei”;

il Caseificio Aurora di Sant’Egidio del Monte Albino; Pepe Mastro Dolciere di Sant’Egidio del Monte Albino: sono state le vere star di un incontro in cui la degustazione ha rappresentato solo uno degli aspetti.

Professionali, impeccabili, educati e disponibili così sono apparse le tante “braccia” di “Ritratti” al pubblico.

D’altronde ognuno si è impegnato per “inventare” un prodotto nuovo e originale in onore della Vergine del Carmelo.

Indelebili rimarranno i sapori, gli umori, gli odori delle creazioni gustose.

“La Pignata” ha seguito un solo filo conduttore: il carciofo. Ha così preparato le polpette ai carciofi, i carciofi a spicchi, la crema di carciofi servita sull’imbarcata del Biscottificio Calabrese rappresentato per l’occasione da Mena.

Il mastro casaro Paolo Amato ha selezionato un tris di formaggi tra cui spiccava il caciocchiato di bruna alpina.

Maurizio Di Ruocco del ristorante “Zaira” ha reinterpretato in chiave moderna un abbinamento classico della tradizione nostrana. Ha tenuto a battesimo a Pagani il macaron al pistacchio imbottito con crema di fave e salame.

Non è mancato invece un classico dei lievitati campani: il babà rustico.

Dulcis in fundo, i preziosi gioielli di Pepe Mastro Dolciere. Per l’occasione hanno sfilato: la colomba, la pastiera lievitata, la piccola pasticceria, la pastiera di grano.

Il successo non sarebbe stato lo stesso se non ci fossero stati i vini Santacosta accuratamente selezionati da Giuseppe Pagano: Primitivo, Fiano, Aglianico. Piedirosso frizzante.

Un nuovo miracolo è stato compiuto. Il merito è soprattutto di chi non esita a mettersi in discussione quando non ci sono tornaconti economici. E non è da tutti.




Pagani: “Tarallucci e vino” in onore di Gragnaniello per “Misteriosamente” all’Auditorium Sant’Alfonso Maria De Liguori

Gragnaniello Orizzontale

Misteriosamente: Enzo Gragnaniello in concerto. Appuntamento da non perdere il terzo spettacolo della rassegna “Scenari pagani” di “Casa Babylon Theatre” di cui è direttore artistico Nicolantonio Napoli.

Nicolantonio Napoli (Ph Mariano Silvana Dedu)
Nicolantonio Napoli (Ph Mariana Silvana Dedu)

Sabato 11 febbraio, alle 21, l’artista napoletano si esibirà all’Auditorium del Teatro Sant’Alfonso Maria De Liguori. La sua esibizione sarà preceduta dal “Vocal Group Soul Six”, una formazione musicale di origine paganese.

Come ormai tradizione da tre anni, alle 20.15, ci sarà “Tarallucci e vino”, l’AperiSpettacolo a cura di “Ritratti di Territorio”.

Gragnaniello, cantore magico che racchiude al suo interno tutto lo spirito della “Sirena Partenope”, è un artista che unisce generazioni diverse.

16229870_10210494757078333_175058689_o

Per questo motivo i protagonisti di “Tarallucci e vino” saranno gli artigiani e i produttori più sensibili ambasciatori campani della creatività. A far compagnia all’Azienda Vinicola “Santacosta” di Giuseppe Pagano, sempre sensibile e attento quando c’è da far brillare la luce del territorio, ci saranno tutti numero uno: Massimiliano Malafronte

Massimiliano Malafronte (Ph Mariana Silvana Dedu)
Massimiliano Malafronte (Ph Gaetano Del Mauro)

dell’omonimo storico panificio di Gragnano con il suo vasto assortimento di pani, taralli e cracker artigianali; l’osteria “La Pignata” di Bracigliano con gli infaticabili Mafalda Amabile e Gerardo Figliolia (involtino di verza con mozzarella di bufala e patate);

Gerardo Figliolia e Mafalda Amabile (Ph Mariana Silvana Dedu)
Gerardo Figliolia e Mafalda Amabile (Ph Mariana Silvana Dedu)

Vincenzo Piacente, chef executive del “Parco Dei Principi” di Sorrento,

Vincenzo Piacente (Ph Mariana Silvana Dedu)
Vincenzo Piacente (Ph Mariana Silvana Dedu)

con la sua schiera di finger food tra mare e monti (polpo e patate; calamaro scottato e broccolo amaro; cous cous all’orientale; carpaccio di salmone con salsa allo yogurt acido; insalata di riso al prezzemolo e noci); Luisa Matarese, l’alchimista più imitata ovvero “Alma De Lux”

Luisa Matarese (terza da sx) con il marito e le collaboratrici delle alchimie Alma De Lux (Ph Mariana Silvana Dedu=
Luisa Matarese (terza da sx) con il marito e le collaboratrici delle alchimie Alma De Lux (Ph Mariana Silvana Dedu)

di San Giorgio a Cremano che dopo aver inventato il liquore col pomodoro del piennolo sabato presenterà quello alla cannella dello Sri Lanka; Alfonso Pepe, il maestro pasticciere di Sant’Egidio del Monte Albino,

Alfonso Pepe (Ph Gaetano Del Mauro)
Alfonso Pepe (Ph Gaetano Del Mauro)

che non ha bisogno di presentazioni e che probabilmente farà volare qualche colomba nell’aria; il laboratorio artigianale gluten free “Il mondo senza glutine”,

Sullo sfondo da sx: Antonio Pepe, Franco Fezza e Alfonso Sabatino
Sullo sfondo da sx: Antonio Pepe, Franco Fezza e Alfonso Sabatino (Ph Mariana Silvana Dedu)

invece, presenterà “chiacchiere per tutti” visto l’approssimarsi del Carnevale.

Che dire? Se non l’avete ancora fatto, correte a comprare il biglietto. Ci sono almeno due validi motivi.

Per info e prenotazioni

Casa Babylon Theatre c/o Centro Sociale di Pagani, via Alcide De Gasperi – Pagan (Sa)

Tel. 0815152931

Costo biglietto: 13 €




Seta e cotone per il mallone della “Pignata”

di Maria Pepe

f8jbhcFilato misto, seta e cotone, in una vasta gamma melange delle tonalità del verde, si intreccia e subisce una torsione, attraverso i ferri da maglia. I ferri si incrociano e dal filato viene fuori un minidress, dal collo morbido e a barca e dalle maniche a campana. Vivace, semplice ma prezioso, fortemente tradizionale, un capo che trae la sua ispirazione dalle erbe selvatiche di montagna, pane di grano duro e patate, la ricetta è antica, inimitabile e fedelmente riprodotta da Gerardo e Mafalda dell’Osteria la Pignata di Bracigliano.

b3q8rzNasce in montagna e giunge fino al mare. Una moda mare, da out couture che, insieme a una pianella di cuoio e filato greggio, una maxi bag e cappello prendisole, entrambi di paglia, possibilmente in natural color, fa di questo abito corto un passepartout del glamour vacanziero. Un modello esclusivo interamente fatto a mano, figlio di una ricerca certosina e mai stanca, dimostrazione palese che… la vera classe è nella tradizione!




Bracigliano: alla “Pignata” degustazione con il re della tavola

DSC_0265
Lo staff della Pignata

Così Mafalda Amabile e Gerardo Figliolia hanno battezzato le serate dedicate ai piatti a base di maiale. L’11, il 12, il 18 e il 19 gennaio prossimi, all’osteria “La Pignata” in via D’Amato a Bracigliano, sarà possibile fare un tuffo nei sapori di una volta. Come al solito, il risultato è garantito.

DSC_0137
Capicollo

Tagliere di salumi (pancetta, soppressata e capicollo), soffritto su biscotto di pane dello storico “Biscottificio Calabrese”, minestra maritata, mallone; fusilli fatti in casa con cotica e carne di maiale; sfritto di maiale con patate e papaccelle,

sfrittodimaiae
Sfritto di maiale con patate e papaccelle

cuore e fegato con cipolle; dolce.

Queste alcune delle pietanze previste. Accanto a queste tante altre piccole sorprese gustose che Mafalda sceglie di volta in volta.

Per info e prenotazioni

Osteria “La Pignata”, via F. D’Amato 58 – Bracigliano

Tel. 081969580

Foto di Mariano Lauro