Un lipstick ricoperto d’oro per la parmigiana di zucchine scomposta di Agostino Scarpa

di Maria Pepe

il_340x270-747171968_csle

Sono i particolari a fare la differenza, a distinguere una donna di classe ed elegante da un’altra semplicemente, cosa comunque non da poco, ben vestita. I particolari sono minuzie, che vanno ben oltre la borsa e le scarpe giuste, sono accorgimenti impercettibili che solo un occhio attento distingue a differenza di quello disattento che, pur non notando il particolare singolo, si ammutolisce estasiato dinanzi ad un quadro d’insieme favoloso.

Il particolare è anche il gusto della ricercatezza del bello che si spinge nella scelta di accessori a cui la maggior parte non pensa, perché non visibili.

14372074_998979340211437_2380834536190797745_o

Piena di particolari fascinosi è, come ogni volta, la donna di Agostino Scarpa, chef dell’osteria “Famiglia Principe 1968”, che questa volta stupisce tirando fuori dalla borsetta, al momento di ravvivarsi il trucco un porta rossetto, lipstick, tubolare nella forma, total gold nella cromia, dalla superficie resa porosa da tante pagliuzze d’oro 18 carati. Oro fuori madreperla, bianca con riverberi verdastri dentro, un fondo interno delicato, ma fantasioso.

14372074_998979340211437_2380834536190797745_o

Delicatezza, accostamenti impeccabili, che seguono ordini inaspettati, armoniosi e irresistibili, alla base della cucina di Agostino che con la sua parmigiana di zucchine scomposta crea con estrema facilità l’ennesima “ricetta bozzetto” degna di nota e ricca di stile.

Foto Mariana Silvana Dedu




“Ti friggo…” la simpatica minaccia di Famiglia Principe 1968

cookingshow

Ti friggo… Sasicc’ e Friariell. Questo il piatto presentato da “Famiglia Principe 1968” al cooking show di “Vitigno & Terroir” condotto da Marco Contursi, fiduciario della condotta Slow Food dell’Agro Nocerino-Sarnese. Domenica 6 marzo, Lorenzo Principe, patron dell’osteria di via Santacroce a Nocera Superiore e lo chef Agostino Scarpa hanno elaborato un finger food molto gradito dal pubblico.

tifriggo

Ti friggo…Sasicc’ e Friariell’

Ingredienti per 4 finger food

350 g di riso carnaroli

100 g di broccoli friarielli

200 g di salsiccione 

1 calice di vino bianco

40 g di caciocavallo podolico

120 g di semola rimacinata

2 uova

olio extravergine di oliva q.b.

Pulite i broccoli separando i singoli fiori e togliendo i filamenti duri. Lavateli e stufate in padella con un filo di olio. Regolate di sale e ultimate la cottura.

Togliete la pellicina al salsiccione e sbriciolatelo. Tostate il riso, sfumate con il vino bianco, aggiungete l’olio ed ultimate con l’aggiunta di broccoli e salsiccione. Salate e pepate.

Fate assorbire tutto il vino girando e facendo tostare il riso, proseguire la cottura aggiungendo qualche mestolo di olio fino ad assorbimento e alla quasi cottura del riso.

Unite qualche ciuffo di broccoletto e mescolate. Se lo aggiungete a fine cottura, il riso si manterrà bianco.

Mantecate il riso con il caciocavallo podolico.

Fatelo raffreddare, create delle piccole sfere, passatele nell’uovo montato ed ultimate poi nella semola.

Mettete dell’olio a temperatura e soffriggetele.

Asciugatele e servitele ben calde.

Foto Mariana Silvana Dedu