Swff: premi alla carriera a Pupi Avati, Toni Servillo e Lino Banfi

image_pdfimage_print

Due arene all’aperto per immergersi nel grande cinema e scoprire nuovi autori. Torna dal 3 al 10 luglio a Vico Equense il Social World Film Festival, la Mostra Internazionale del Cinema Sociale, diretta del regista Giuseppe Alessio Nuzzo. Giunto alla dodicesima edizione si articolerà in un programma che prevede omaggi ai miti del passato, incontri con i protagonisti del presente e opportunità per i talenti del futuro.

Sono 121 le opere selezionate nelle 12 sezioni, competitive e non, tra lungometraggi, documentari e cortometraggi tra cui 86 in anteprima, provenienti da 28 nazioni diverse dei cinque continenti, oltre a 348 titoli inseriti nel Mercato Europeo del Cinema Giovane e Indipendente.

Un programma in 20mila minuti tra proiezioni in presenza e ondemand, e 90 eventi tra incontri, dibattiti, masterclass, attività con le giurie. Tema di quest’anno è “Futuro. Avvenire, ripartenza, domani”.

Gli ospiti della 12esima edizione dedicata a Monica Vitti

Cerimonia di apertura domenica 3 luglio alla presenza di Toni Servillo che riceverà il premio alla carriera e firmerà il Monumento al Cinema, il Wall Of Fame. L’attore nel pomeriggio incontrerà giovani attori per una masterclass di recitazione e svelerà l’insegna del Nuovo Cinema Aequa insieme al sindaco Giuseppe Aiello.

Nel rinnovato atrio dell’antico palazzo di città, Sala Rossellini, invece verrà inaugurata una mostra fotografica dedicata all’attrice monumento del cinema italiano Monica Vitti, a cura di Giuseppe Alessio Nuzzo e proiezione del reportage a lei dedicato a cura di Rai Teche.

Ph Masiar Pasquali
Attesi anche il cast della serie tv “Mare Fuori”, Serena De FerrariKyshan WilsonCarmine Recano e il regista Ivan Silvestrini (4 luglio), Peppe Lanzetta (4 luglio), Mario Autore (4 luglio), Marco D’Amore (5 luglio), Ludovica Francesconi (5 luglio), Francesco Di Leva (6 luglio) Michele Morrone (6 luglio), Mayra Pietrocola (7 luglio), Ronn Moss (7 luglio), i premi alla carriera a Lino Banfi (7 luglio) Pupi Avati (8 luglio), Valeria Angione (8 luglio), e la madrina di questa edizione Maggie Civantos (8 luglio), la Macarena della serie “Vis a Vis” di Netflix.

Cerimonia di premiazione sabato 9 luglio con red carpet, incontri e dibattiti in presenza di autori, registi e protagonisti delle opere in concorso, e le attrici Jenny De Nucci e Francesca Montuori.

Proiezioni tutte le sere

Ogni sera il pubblico potrà scegliere tra due schermi. Nell’Arena Fellini, allestita nel complesso SS. Trinità e Paradiso, per la sezione “Grande Schermo” tra incontri con i protagonisti e panel tematici, film di apertura “Qui rido io” di Mario Martone con Toni Servillo (ore 20.30 del 3 luglio. In programma anche “The Batman” di Matt Reeves con Robert Pattinson (4 luglio), “L’immortale” di e con Marco D’Amore (5 luglio), “Nostalgia” di Mario Martone con Pierfrancesco Favino (6 luglio), l’anteprima campana di “Viaggio a sorpresa – Surprise trip” di Roberto Baeli con Ronn Moss e Lino Banfi (7 luglio), e Lei mi parla ancora” di Pupi Avati con Renato Pozzetto e Stefania Sandrelli (8 luglio).

Nell’Arena Loren, in piazza Siani, proiezione dei cortometraggi del concorso internazionale e incontri con gli ospiti di questa edizione presentati da Roberta Scardola, per un talk sul cinema a tematica sociale. Ogni serata sarà introdotta da tributo a Monica Vitti tra clip dei suoi film e delle sue interviste, mentre il 9 luglio alle 18 verrà proiettato il documentario in suo omaggio, “Vitti d’Arte, Vitti d’Amore” di Fabrizio Corallo, uno speciale sui i 100 anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini e un ricordo dei 50 anni dall’uscita di “Totò a colori”, la cui prima scena fu girata proprio tra le strade della città che apre la Penisola Sorrentina.

Tante attività tra workshop, Mercato e live sui social

Ogni giorno tante attività per i giovani a partire dagli 8 workshop per aspiranti attori in collaborazione con l’Università del Cinema, su recitazione, rapporto tra agenzia e attore, fisicità, training, educazione della voce, personalità, coordinati da Giuseppe Mastrocinque.

Inoltre, dirette quotidiane con approfondimenti e interviste agli ospiti sul sito, sui social e sul canale YouTube. Sul portale web www.socialfestival.com/live saranno disponibili i film selezionati per consentire di fruire delle opere anche da casa, tutto completamente gratuito, così come per le proiezioni e gli eventi, in linea con la mission del festival di avvicinare il pubblico al cinema.

Grazie alla collaborazione con la Fondazione Cinema per Roma e NABA – Nuova Accademia di Belle Arti, torna il consueto Mercato europeo del cinema giovane, Young Film Market, che il 10 luglio darà spazio e forma nella videolibrary ad opere indipendenti di giovani autori, con interventi di esperti ed addetti ai lavori e pitching di studenti e neo-diplomati di cinema selezionati per lo Z-Pitch Contest per presentare i propri progetti anche alla platea industry.

Prosegue la collaborazione con Rai Cinema Channel che metterà a disposizione un premio in denaro per l’acquisto dei diritti di un cortometraggio. Inoltre le 8 opere selezionate nella “Città del cortometraggio” avranno la grande opportunità di essere visibili sul canale web di Rai Cinema.

Confermato anche quest’anno il corso di aggiornamento per giornalisti a cura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania presieduto da Ottavio Lucarelli, martedì 5 luglio alle ore 10 nel Castello Giusso. Nella mattinata spazio alla presentazione del progetto “Artitude”, webserie creata nell’ambito di “Italy is simply extraordinary: beIT”, la campagna che ha come obiettivo la promozione del Made in Italy lanciata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con Ice – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

Novità di questa edizione il Premio della Critica SNCCI – Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani, con una giuria formata da tre critici cinematografici grazie all’accordo con AFIC – Associazione Festival italiani di cinema, di cui il Social World è membro. Sempre in linea con l’AFIC, verrà adottato il protocollo “green” attraverso l’applicazione di modelli operativi più sostenibili come ad esempio lo spostamento attraverso mezzi pubblici o elettrici, prediligere luoghi all’aperto, ridurre la quantità di documenti stampati incoraggiando il formato digitale e allestimenti con materiale riciclato certificato.

Infatti, anche quest’anno Formaperta sostiene il Festival e il Comune di Vico Equense con i suoi allestimenti sostenibili e coinvolgendo un pool di imprese da lei capitanate, con la partecipazione di Cartesar Spa, De Gennaro Spa e Pontin srl, parte il progetto di economia circolare per migliorar gli impatti ambientali dell’evento sul territorio

Un Wall of Fame ricco di autografi, un format di aggregazione culturale per giovani

Come di consueto gli ospiti d’onore firmeranno il Wall of Fame, monumento al cinema che vede già gli autografi in bronzo di Claudia Cardinale, Giancarlo Giannini, Silvio Orlando, Stefano Accorsi, Ornella Muti, Luis Bacalov, Michele Placido, Stefania Sandrelli, Katherine Kelly Lang, Valeria Golino, Leo Gullotta, Franco Nero, Maria Grazia Cucinotta, Iain Glen e Itziar Ituno. Nel 2014 fu inaugurato il Museo del Cinema del territorio e della Penisola Sorrentina: due sale dell’antico palazzo comunale di Vico Equense raccolgono documenti, testimonianze fotografiche, reperti video di tutta la cinematografia girata in questi meravigliosi luoghi.

Non solo una rassegna cinematografica, quindi, ma un momento di aggregazione culturale e sociale per giovani unico nel suo genere, un’esperienza di cooperazione e integrazione, un format cinematografico di denuncia e riflessione: il cinema sociale inteso come mezzo di comunicazione internazionale, confronto oltre che contenitore di critica, sviluppo e promozione. Il Social ha organizzato più di 500 giornate di attività cinematografica in Campania e nell’intera nazione, 40 eventi internazionali che hanno toccato 30 città dei cinque continenti da New York a Sydney passando per Tokyo, Los Angeles, Rio de Janeiro, Tunisi e Londra, coinvolgendo migliaia di spettatori e centinaia di protagonisti e istituzioni della cinematografia mondiale tra cui l’Academy degli Oscar (Margaret Herrick Library), le Università di Los Angeles UCLA e USC insieme a decine di Istituti Italiani di Cultura nel mondo.

Il Social World Film Festival è organizzato dal Comune di Vico Equense con il contributo della Direzione Generale Cinema del Ministero della Cultura e della Regione Campania, con la Medaglia del Presidente della Repubblica Italiana, con il patrocinio di Camera dei Deputati, Senato della Repubblica, Università Suor Orsola Benincasa, Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, Università di Salerno, Università L’Orientale, Università degli Studi di Napoli Parthenope, Università degli Studi del Sannio, Università Giustino Fortunato. 
L’evento è realizzato in collaborazione con Centro Sperimentale di Cinematografia, Rai Teche, Rai Cinema Channel, Sky, Luce-Cinecittà, Medusa Film, Fondazione Cinema per Roma, Nuova Accademia di Belle Arti, Università del Cinema e delle Arti dello Spettacolo, PM5 Talent, Accademia di Belle Arti di Napoli, Piazza a Metro, Vikonos, Cooperativa Sirio, Radio Selfie, Vision Distribution, SNCCI, CiakRent, Casa del Cinema e delle Arti di Acerra, Consorzio Luna.
Sponsor: Banca Generali, Paradise Pictures, Formaperta, E-comunica, HM make up.
Media partner: Radio Marte, Canale 21, CinecittàNews, Red Carpet, Metropolis, Wooow Magazine, La gazzetta dello Spettacolo, Magazine Pragma, Mydreams. 
Il Social World Film Festival è socio dell’Afic – Associazione Festival Italiani di Cinema, fondatore e membro attivo del Coordinamento Festival Cinematografici della Regione Campania e partecipa ai lavori del Clarcc – Coordinamento Lavoratori Regione Campania Cinema e Audiovisivi.
Il Social World Film Festival è realizzato con l’adesione della Film Commission Regione Campania.

Goran Abramovic è il campione del mondo del XIX Trofeo Caputo

image_pdfimage_print

Porta a casa la vittoria nella categoria principe della competizione, la S.T.G. – Specialità Tradizionale Garantita.

È stata un’edizione particolarmente emozionante” – ha dichiarato Antimo Caputo, l’Ad di Mulino Caputo – “Ripartire tutti assieme in un evento di portata internazionale, vedere i pizzaioli confrontarsi, misurarsi e divertirsi trasmette a tutti noi un’energia unica. Se è vero che tutti si sono messi in gioco, è altrettanto vero che abbiamo vinto tutti: i protagonisti di questa XIX edizione del Campionato Mondiale del Pizzaiuolo –Trofeo Caputo e quelli del Napoli Pizza Village.”

Goran Abromovic, pizzaiolo di Belgrado, è seguito in classifica dal calabrese Vincenzo Fotia e dal napoletano Mauro Espedito, che si è aggiudicato il gradino più alto del podio nella categoria “Pizza Fritta”.

Al napoletano Vincenzo Capuano, classe ’89 e appartenente a una storica famiglia di pizzaioli, va invece il primo posto per la specialità “Pizza Contemporanea, all’interno di un podio fortemente partenopeo, che vede al secondo posto il giovanissimo Davide Ruotolo e al terzo Francesco Filippelli.

La competizione, come di consueto, si è avvalsa dell’organizzazione dell‘Associazione Pizzaiuoli Napoletani, presieduta da Sergio Miccù e della verve, nella conduzione, dell’instancabile Enzo Calabrese, affiancato da Claudia Mercurio.

Per l’edizione edizione 2023, la XX, sono già in cantiere importanti novità. Prima fra tutte, una sezione della competizione che vedrà confrontarsi i vincitori delle precedenti edizioni del Trofeo, in una imperdibile Hall of Fame dell’arte del Pizzaiuolo.

Venerdì 24 giugno tutti a Villa Cimbrone per “La notte delle janare” con Cinquanta Spirito Italiano e Fontanella Distribuzione

image_pdfimage_print

Nella suggestiva cripta, i bartenders di Cinquanta – Spirito Italiano realizzeranno cocktails a base di Liquore Strega. Un’offerta drink accattivante completata in abbinamento da una proposta food curata dalla cucina del “Flauto di Pan”, ristorante 1 stella Michelin di Villa Cimbrone, guidata dello chef Lorenzo Montoro.

Un accompagnamento ideale per il dj-set successivo di Alfonso Liguori.

Quella fra il 23 e il 24 giugno è la notte più breve dell’anno, in quanto comincia l’estate. Nel solstizio d’estate il sole raggiunge la sua massima inclinazione positiva rispetto all’equatore celeste, per poi riprendere il cammino inverso.

Tantissime le leggende si basano su questo evento considerato magico e sacro nelle tradizioni precristiane ed ancora oggi viene celebrato dalla religiosità popolare con una festa.

Secondo molte tradizioni popolari, si credeva che le streghe in questa notte magica si dessero appuntamento nei pressi della basilica per dar vita ad un grande Sabba prima di andare in giro per la città a catturare anime. Le streghe venivano chiamate a raccolta dai fantasmi di Erodiade e Salomè, dannate per aver causato la decapitazione di San Giovanni Battista.

Non resta che partecipare a questo Sabba moderno in una location incantevole come Villa Cimbrone.

Saremo tutti “Buonissimi” lunedì prossimo alle Rocce Rosse

image_pdfimage_print

Tutto pronto per Buonissimi, il charity event dell’Associazione Oncologia Pediatrica e Neuroblastoma – OPEN OdV – dedicato alla raccolta fondi per la ricerca scientifica, con il sostegno di tanti appassionati dell’enogastronomia del Mediterraneo.
La quarta edizione, realizzata sempre con il sostegno della Fondazione Giuseppe Marinelli e ideata e organizzata da Paola Pignataro e Silvana Tortorella, si terrà il prossimo 20 giugno, a partire dalle 19,30, presso le Rocce Rosse del Lloyd’s Baia Hotel a Vietri sul Mare (SA).
Mentre Flavio Insinna, testimonial di due edizioni precedenti ha comunicato via social che non potrà partecipare fisicamente alla quarta edizione ma che comunque sosterrà Buonissimi, gli amici Pippo Pelo e Adriana Petro (in onda tutti i giorni su Radio KissKiss con il “Pippo Pelo Show”, tra i morning show più ascoltati in Italia) confermano di essere i presentatori dell’evento benefico al quale parteciperanno oltre 150 interpreti della ristorazione italiana, che con il loro estro creativo delizieranno gli ospiti attraverso un viaggio eno-gastronomico attingendo alla vasta dispensa agro alimentare e vinicola del mediterraneo.

«Il sottotitolo di Buonissimi, ovvero nutriamo la ricerca, è calzante, soprattutto se si pensa che il ricavato di questa serata andrà a favore di un progetto di ricerca sui piccoli malati oncologici. I bambini da sempre suscitano emozione e sapere di poter aiutare quelli che soffrono aumenta il senso di partecipazione. Questa è un’iniziativa che merita attenzione, alla quale auguro un grande successo perché il trionfo della serata lo sarà anche per la ricerca e le nuove generazioni che meritano un futuro», ha detto il Sindaco Vincenzo Napoli nel corso della conferenza stampa di presentazione.


Quest’anno Buonissimi torna dopo due anni di fermo a causa della pandemia (nel 2019 furono raccolti oltre 97mila euro) e rimettere in moto la macchina organizzativa, così come richiamare tutti i massimi rappresentanti dell’enogastronomia del territorio, non è stato semplice. Alle spalle mesi e mesi di duro lavoro e impegno.
«Ripartiamo con questo luna park del gusto perché lunedì 20 ci accompagneranno i massimi rappresentanti della cucina campana, che abbiamo cercato e coinvolto con grande attenzione. E poi chef stellati e non che noi consideriamo amici. Speriamo che tante persone partecipino a questo evento, a supporto della OPEN OdV», ha aggiunto Silvana Tortorella.

Fondamentale il supporto della Fondazione Marinelli e di tutti gli sponsor, vecchi e nuovi, che in maniera entusiasta hanno contribuito alla realizzazione dell’evento. «Il Covid-19 ci ha insegnato che se la ricerca ha i fondi sufficienti fa passi da gigante. Lo dimostra il fatto che abbiamo avuto un vaccino in meno di anno, una cosa impensabile in tempi normali e questo è accaduto perché sforzi e risorse sono andati alla ricerca. È vero anche però che durante questo periodo i nostri bambini hanno continuato ad ammalarsi, così continuano ad avere bisogno di assistenza e cure. Loro conservano sempre la speranza di poter guarire e per questo la ricerca è di vitale importanza. Mi auguro che anche quest’anno la partecipazione sia massiccia», ha sottolineato Anna Maria Alfani, presidente OPEN OdV.
Buonissimi quest’anno ha deciso di sostenere il progetto biennale di ricerca CHANCE (Five hundreds CHildren with cANCErs) dell’Istituto di ricerca CEINGE di Napoli, per conoscere il panorama dell’ereditarietà genetica nel cancro infantile e facilitare lo sviluppo dei trattamenti personalizzati. «CHANCE mira ad identificare le alterazioni genetiche ereditarie che portano all’insorgenza dei tumori pediatrici e a sfruttarle per conoscere i meccanismi molecolari che sono alla base della carcinogenesi e a migliorare la gestione clinica del paziente, indirizzando il medico verso l’utilizzo di trattamenti personalizzati. La più recente letteratura dimostra che più si comprendono i meccanismi di sviluppo del tumore, più è possibile identificare nuove terapie. Così CHANCE ha l’obiettivo sia di aumentare le conoscenze sullo sviluppo dei tumori pediatrici che di trasferirle alla clinica. In base ai dati e al finanziamento della OPEN, CHANCE si propone di sequenziare il DNA di 500 bambini in due anni e Buonissimi si adopera per sostenere tutto questo», ha concluso il Dottor Mario Capasso, Professore in Genetica Medica Università degli Studi di Napoli Federico II e ricercatore presso l’Istituto CEINGE.
Il Charity event sarà una “eco festa”, ovvero un evento sostenibile, ideato, pianificato e realizzato in modo da minimizzare l’impatto negativo sull’ambiente. Niente plastica, stoviglie riciclabili, tutti i materiali utilizzati saranno biodegradabili e compostabili, così da poter essere eliminati insieme agli scarti e ai rifiuti alimentari.

Buonissimi 2022: giovedì alle 11 la conferenza stampa al comune di Salerno

image_pdfimage_print

Tutto pronto per la quarta edizione di Buonissimi, il charity event dell’Associazione Oncologia Pediatrica e Neuroblastoma – OPEN OdV, dedicato alla raccolta fondi per la ricerca scientifica.
La quarta edizione, realizzata sempre con il sostegno della Fondazione Giuseppe Marinelli e di UniCredit con il Progetto “Carta Etica” e ideata e organizzata da Paola Pignataro e Silvana Tortorella, si terrà il prossimo 20 giugno, dalle 19,30, presso le Rocce Rosse del Lloyd’s Baia Hotel a Vietri sul Mare (SA).
Anche quest’anno sarà un viaggio di gusto tra i profumi e i sapori del territorio, una festa in nome della vita che nel cibo trova nutrimento ed attraverso il cibo dona speranza, per un prestigioso appuntamento a sfondo sociale.
LA CONFERENZA STAMPA SI TERRÀ GIOVEDÌ 16 GIUGNO, ALLE ORE 11
PRESSO LA SALA GONFALONE DEL PALAZZO DI CITTÀ A SALERNO
Per l’edizione 2022 Buonissimi ha deciso di sostenere il progetto biennale di ricerca CHANCE (Five hundreds CHildren with cANCErs) dell’Istituto di ricerca CEINGE di Napoli, per conoscere il panorama dell’ereditarietà genetica nel cancro infantile e facilitare lo sviluppo dei trattamenti personalizzati. CHANCE mira ad identificare le alterazioni genetiche ereditarie che portano all’insorgenza dei tumori pediatrici e a sfruttarle per conoscere i meccanismi molecolari che sono alla base della carcinogenesi e a migliorare la gestione clinica del paziente, indirizzando il medico verso l’utilizzo di trattamenti personalizzati.
Il sostegno di UniCredit è stato realizzato grazie ai fondi del Progetto “Carta Etica”, la carta di credito a contribuzione etica che, con il semplice utilizzo e senza alcun costo aggiuntivo, alimenta un fondo destinato a sostenere iniziative di solidarietà sui territori

Interverranno:
Vincenzo Napoli, Sindaco di Salerno
Paola De Roberto, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Salerno
Dott.ssa Anna Maria Alfani, Presidente dell’Associazione OPEN ONLUS
Dott. Mario Capasso, Professore in Genetica Medica Università degli Studi di Napoli Federico II e ricercatore presso l’Istituto CEINGE
Maria Marinelli per la Fondazione Giuseppe Marinelli
Paola Pignataro e Silvana Tortorella, organizzatrici e coordinatrici di Buonissimi
Angelo Pinto, Referente Territorial Development per il Sud di UniCredit