Cosa vuoi di più dalla vita? Un “Nero Lucano” all’osteria “La Pignata”

image_pdfimage_print

L’accoglienza non è una virtù di molti. Fortunatamente ci sono i fuoriclasse. Bastano due nomi: Mafalda e Gerardo, gli “OstiNati” della “Pignata” a Bracigliano.

Un vero e proprio rifugio dei golosi dove quando varchi la soglia ti sembra di esserci sempre stato.

I coniugi Figliolia sono gli ambasciatori dei gusti tipici della Valle dell’Orco e dell’Agro Nocerino-Sarnese.

Parte integrante di questo progetto dalla sua fondazione, sono perennemente entusiasti. La loro osteria è infatti anche circolo culturale. E’ ancora vivo il ricordo dell’ultimo evento: la presentazione del libro “Nero Lucano” di Piera Carlomagno, fresca di “Premio Garfagnana In Giallo”.

Il mallone

Una serata impressa nel cuore, nella mente e nel palato, quella dello scorso 20 ottobre.

Pasta, patate e pancetta

Sold out per un affascinante viaggio giallo sui luoghi di Basilicata attraverso i passi di Viola Guarino. Pubblico interessato e curioso per un’autrice capace di coniugare la scrittura attraverso diverse forme.

Sfritto di maiale con patate e papaccella

Stessa partecipazione per il dopo presentazione, quando l’attenzione di tutti si è spostata sulle pietanza di Mafalda e Patrizia Amabile.

Crostata di castagne

Il mitico mallone, la pasta e patate, la carne di maiale sfritta, la crostata alla castagna, ma anche la ricottina, le frittelle, le bruschette di pane duro con melanzane sott’olio, le patate, la melanzana imbottita, il tutto illuminato dal sorriso di Piera e degli OstiNati che hanno il dono di far sentire chiunque in famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *