L’alunna Carolina Naclerio dell’Ipsseoa Viviani di Agerola ha scelto come caso aziendale Giovanna Voria, l’Agriturismo Corbella e Cicerale

image_pdfimage_print
Carolina Naclerio

Se c’è qualcosa che ho cercato di lasciare ai miei alunni ormai diplomati è la convinzione di poter superare qualsiasi imprevisto la vita ci riservi. In questi anni, li ho “costretti” più volte a mettersi alla prova sottolineando che gli studenti sono tali e basta al di là dell’istituto superiore scelto. Per questo motivo, i miei “scapestrati”, in realtà inimitabili, alunni mi hanno dato soddisfazioni che non avrei mai potuto ottenere altrove. Hanno assecondato la folle “giornalista che insegna” nei laboratori di scrittura creativa, negli incontri con gli autori, nella drammatizzazione dei libri letti, nelle visite aziendali, nei percorsi degustativi, nelle conferenze con i massimi esperti dell’enogastronomia campana, nella realizzazione della pasta, patate e provola più grande del mondo. Ormai, l’Ipsseoa “Raffaele Viviani” di Agerola sembra il centro del tutto.

Così l’altro giorno durante la discussione del percorso di Carolina Naclerio, che ha preparato una mousse fragola e vaniglia,

ho trovato l’Agriturismo Corbella e Giovanna Voria come protagonisti del caso aziendale per l’Esame di Stato, merito anche di una donna unica come la prof Maria Dolores Esposito, non abituata a risparmiarsi.

Giovanna Voria

Che dire! Questi momenti apparentemente innocenti si trasformano in scariche di adrenalina che danno nuova linfa al docente per ripartire con più passione. Chi conosce l’ambasciatrice della Dieta Mediterranea, autrice del libro “Cucinare con i ceci”, edito e riedito con le Edizioni dell’Ippogrifo non si meraviglia. D’altronde se sono stati inseriti in una tesina per la maturità, il merito è della grande capacità di comunicazione di questa donna instancabile. Carolina, come i suoi compagni di classe e di istituto, ha incontrato Giovanna dal vivo, il 30 novembre scorso, al Centro Polifunzionale di Agerola.

La creatività, i sentimenti, la professionalità, la territorialità di Giovanna Voria sono stati gli elementi chiave per una testimonianza attiva da parte di chi, quotidianamente, segue e attua i principi della Dieta Mediterranea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *