Cuochi d’Italia: in finale trionfa la Campania con Giulio Coppola

Ph Gaetano Del Mauro

Che fosse uno dei più bravi chef campani lo sapevamo. Che credessimo in lui era noto a tutti. Che avessimo dichiarato in più occasioni che Gragnano è la patria di chef bravissimi a cui deve tanto, l’abbiamo ripetuto fino alla stanchezza.

Oggi siamo orgogliosi e ci congratuliamo con Giulio Coppola, vincitore della finale odierna di “Cuochi d’Italia”, il programma televisivo condotto da Alessandro Borghese. Giovane, ma molto esperto, come si legge nel sito dedicato alla trasmissione,, ha avuto la meglio per 32 a 31 sul Lazio rappresentato da Daniele Magurno.

Spaghetti al pere e ‘o muss (Ph Mariana Silvana Dedu)

Chef patron del ristorante “La Galleria” nella centralissima piazza Aubry, è detentore di una sapienza culinaria che guarda alla tradizione e alle moderne tecniche. È stato colpo di fulmine quando nel giugno 2015 abbiamo varcato la soglia del suo locale e abbiamo assaggiato gli spaghetti al per’ ‘e ‘o musso (http://www.ritrattiditerritorio.it/2015/06/27/estate-in-galleria/). Da allora abbiamo assistito alla crescita di questo ragazzo, allievo anche di Cannavacciuolo, che ha scelto di realizzare la sua filosofia gastronomica a casa propria.

Ph Mariana Silvana Dedu

Giulio è stato premiato come “Chef Emergente” alla prima edizione del “Ritratti di Territorio – Food Award”: “Per l’armonia di ingredienti, sapori e colori dei suoi piatti, testimoni privilegiati della sapienza culinaria dei Monti Lattari”.

Con queste parole, vi diamo appuntamento al prossimo successo di questo ragazzo dagli occhi grandi.